La pittura sospesa di Diango Hernandez in mostra a Trento

Pittura e sospensione della forma sono le linee guida della ricerca di Diango Hernandez, in mostra alla Paolo Maria Deanesi Gallery di Trento

Diango Hernandez (Sancti Spíritus, 1970) propone otto nuovi quadri realizzati appositamente per la galleria di Paolo Maria Deanesi, che in lui ha sempre riposto grande fiducia. Rispetto alla sua produzione precedente, questi dipinti hanno un forte impatto estetico, che allude anche a una nuova poetica denominata olaismo e ispirata all’onda come metafora soprattutto estetica, piuttosto che politica. Questa cifra viene utilizzata anche nelle installazioni, nelle sculture e nei disegni.

Diango Hernandez, Te mando flores, 2020
Diango Hernandez, Te mando flores, 2020

LA MOSTRA DI DIANGO HERNANDEZ A TRENTO

Hernandez ha vissuto a lungo in Italia, assimilandone la storia artistica: stavolta vuole rendere omaggio a Giorgio Morandi, evocando nei propri quadri le celebri bottiglie, raffigurate come se galleggiassero sull’acqua. Guardando con attenzione queste tele le bottiglie morandiane lasciano intravedere il fondo del supporto, dando una sensazione di forme fluttuanti. Infatti Hernandez si rifà a Cuba e al suo mare, alle onde e ai sogni che suscita nel contemplarlo. Entrando in galleria ci si trova al cospetto dei quadri e sembra di varcare la soglia dello studio di Morandi. I colori sono l’attrazione centrale delle opere e sono lontani da quelli tenui di Morandi, eppure catturano l’attenzione. Qui siamo davanti alla ricerca di un artista che ha voluto coniugare l’arte del Novecento alla contemporaneità con una proposta inedita, dove la forma, data dall’onda, è sospesa. È in questa sospensione che si trova la sua promessa d’artista, come la chiama Hernandez, e che ogni artista dovrebbe avere: non una promessa politica o sociale, ma d’amore.

Claudio Cucco

Eventi d'arte in corso a Trento

Evento correlato
Nome eventoDiango Hernández - Messaggio inviato
Vernissage26/11/2021 ore 18
Duratadal 26/11/2021 al 18/02/2022
AutoreDiango Hernandez
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoPAOLO MARIA DEANESI GALLERY
IndirizzoVicolo dell'Adige 17-19 - Trento - Trentino Alto Adige
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudio Cucco
Claudio Cucco (Malles Venosta, 1954) attualmente è residente a Rovereto. I suoi studi di Filosofia sono stati fatti a Bologna, è direttore della Biblioteca di Calliano (TN) e critico d’arte. S’interessa principalmente di arte contemporanea e di architettura e dell’editoria legata a questi due linguaggi. Collabora con il quotidiano L’Adige, con la rivista Arte e Critica e la rivista Nuova Informazione Bibliografica, edita da Il Mulino. Dal 2011 fa parte dei collaboratori di Artribune, dopo aver collaborato per anni a Exibart e precedentemente a Tema Celeste.