L’arte relazionale di Maria Lai in mostra a Milano

La mostra alla galleria M77 di Milano rende omaggio al senso di comunità che si respira nelle opere di Maria Lai, ispirate alla letteratura e al folklore

Il legame con il territorio, la rilevanza del mito e del folklore, l’ispirazione letteraria: ecco le tematiche approfondite in una mostra che induce a riflettere su quanto, per essere globale, un artista debba essere profondamente locale. Maria Lai (Ulassai, 1919 – Cardedu, 2013) era una sperimentatrice di metodi inusuali nel fare artistico, spesso trasfigurazioni di narrazioni: lo dimostra l’intero assetto dell’esposizione alla galleria M77, che prende vita dalla lettura delle opere di Salvatore Cambosu, scrittore e amico di Maria, e in particolare da Cuore Mio, storia di Maria Pietra, autentica metafora della creazione artistica.

Maria Lai. Il tempo dell'incalcolabile. Exhibition view at M77, Milano 2021. Photo Lorenzo Palmieri
Maria Lai. Il tempo dell’incalcolabile. Exhibition view at M77, Milano 2021. Photo Lorenzo Palmieri

LE OPERE DI MARIA LAI

Ecco che l’universo letterario di Cambosu si anima sui Teli appesi al soffitto, su Il libro di Maria Pietra, una pergamena ricamata posta al centro della sala e sui Telai, celebri nella produzione di Lai. La tradizione orale fa da sfondo anche a un altro lavoro, Legarsi alla montagna (1981), documentato dalle fotografie di Piero Berengo Gardin esposte in mostra. Lai fa qualcosa di straordinario anticipando, in maniera profetica, quella che, solo successivamente, sarebbe stata definita come arte relazionale. L’artista, come efficacemente illustrato nel documentario di Tonino Casula, lavora sullo spirito del proprio luogo d’origine dando vita a un intervento di arte pubblica che sottolinea l’importanza dell’essere comunità e del vivere collettivo.

– Giulia Pacelli

Eventi d'arte in corso a Milano

Evento correlato
Nome eventoMaria Lai - Il tempo dell’incalcolabile
Vernissage26/10/2021 no
Duratadal 26/10/2021 al 26/02/2022
AutoreMaria Lai
CuratoreAlberto Salvadori
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoM77 GALLERY
Indirizzovia Mecenate 77 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Pacelli
Giulia Pacelli è nata nel 1998 a Milano. Sta studiando Arte, Spettacolo ed Eventi Culturali all’Università IULM di Milano. È appassionata di arte, moda, teatro e scrittura. Il suo più grande obiettivo è quello di poter coniugare la sua passione per la comunicazione e la scrittura in ambito artistico con quella della gestione di eventi culturali di vario genere.