Una mostra sui segreti del quotidiano da Luce Gallery a Torino

L’artista newyorchese Mosie Romney assume le vesti di curatrice e impagina una mostra che è come una seduta psicoanalitica. Succede alla Luce Gallery di Torino.

Accade che l’intuizione necessiti, alle volte, di un dialogo più profondo, intimo, abbandonando remore e timori per (ri)conoscere l’individuale esperienza. È questo l’incipit della collettiva che Mosie Romney ha ideato per offrire una lettura profonda e varia su tematiche a lei care: l’instabilità della memoria, il corpo fisico e il mondo che lo ingabbia. Everyday Secrets crea nuovi quesiti, svela antiche immagini, richiama alla memoria la materia effimera e la potenza dello spirito.

UNA MOSTRA COME UNA SEDUTA D’ANALISI

La mostra è una sorta di “seduta d’analisi” artistica, dove Mosie Romney guida il gruppo con la sua partecipazione diretta, portando le voci allo svelare la personale esperienza e percezione del misticismo, della consapevolezza e della materialità. L’artista-curatrice prende il via da un’esigenza di analisi intima e veritiera, senza veli, dove, dal vasto panorama artistico contemporaneo, convoca spiriti affini, artisti figurativi, per costruire un cerchio compatto dove la voce di ognuno determina il quadro complessivo.

Mosie Romney, Black Flower, 2021. Photo PEPE Fotografia. Courtesy the artist & Luce Gallery, Torino
Mosie Romney, Black Flower, 2021. Photo PEPE Fotografia. Courtesy the artist & Luce Gallery, Torino

LE OPERE ESPOSTE DA LUCE GALLERY

Nei suoi due nuovi lavori, la memoria e il subconscio sono fermi nei riferimenti al mondo materiale, dettati dalla tecnica del découpage. Ecco che la “seduta” prende forma: i complessi ritratti di Sydney Elexis Vernon mescolano collage, pittura a olio, serigrafia e carboncino in composizioni che rappresentano determinate micro storie. Vernon guarda agli album fotografici di famiglia, che le suggeriscono interrogativi su precisi momenti della sua storia familiare all’interno del contesto socio-culturale da cui proviene. Similmente nelle opere di Chris Lloyd le figure appaiono in un poetico confronto con il Sé – il Sé fisico. Bony Ramirez e Curtis Talwst Santiago si tengono a cavallo tra la sfera del reale e quella del surreale; le figure di Ramirez sono deformi e intenzionalmente singolari. Un racconto della quotidianità e della storia caraibica tra allegoria e fisicità. Le composizioni di Santiago richiamano luoghi enigmatici, dove la materia si manifesta attraverso un movimento e un’emozione vigorosi, la spiritualità si libera dal suo involucro. Infine, i soggetti di Collins Obijiaku dialogano con l’osservatore in modo diretto attraverso uno sguardo forte e sicuro.

– Grazia Nuzzi

Eventi d'arte in corso a Torino

Evento correlato
Nome eventoEveryday Secrets
Vernissage21/07/2021
Duratadal 21/07/2021 al 25/09/2021
CuratoreMosie Romney
Generiarte contemporanea, collettiva
Spazio espositivoLUCE GALLERY
IndirizzoLargo Montebello 40 - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Grazia Nuzzi
Nasce a Formia (LT) il 17 novembre 1977, si laurea alla facoltà di Lettere e Filosofia in Conservazione dei Beni Culturali, con indirizzo storico artistico presso la II Università degli Studi di Napoli, nel 2005. Nel 2006 è socio fondatore della cooperativa di servizi culturali “Lilladis” a.r.l, dove ha inizio il suo percorso lavorativo come storico, curatore e critico d’arte. Dal 2008 al 2010 è educatore museale presso il Museo Civico Archeologico “Biagio Greco” di Mondragone (CE). È docente di Letteratura italiana e Storia, critico d’arte e autore (dal 2006 ad oggi), si muove verso il pensiero contemporaneo, nella ricerca e individuazione dei nuovi linguaggi dell’arte, sempre con occhio attento a tutto il panorama artistico storico. Dal 2014 è presidente dell’associazione culturale LIBERALART, con la quale è impegnata nella diffusione di messaggi sociali attraverso progetti didattico-artistici rivolti alle scuole di ogni ordine e grado e ai giovani artisti che intendono portare agli occhi del panorama creativo il loro “disegno” espressivo e comunicativo. Accresce la sua formazione come docente attraverso percorsi di studi specialistici. Attualmente vive a Torino.