Arte e turismo. David Tremlett testimonial di un percorso che unisce Langhe, Roero e Monferrato

Le quattro chiese dipinte dall’artista inglese in Piemonte saranno inserite in una proposta turistica che l’Ente Turismo svilupperà per diversificare l’offerta di Langhe, Monferrato e Roero. Puntando su arte e design

David Tremlett - Cappella del Barolo
David Tremlett - Cappella del Barolo

In questa Fase 3, che vede prevalere un turismo di prossimità e un prudente distanziamento, cresce il numero di luoghi di culto in Piemonte e Valle d’Aosta aderenti al circuito Chiese a porte aperte, la app ideata dalla Consulta regionale per i beni culturali ecclesiastici e dalla Fondazione CRT che consente di accedervi autonomamente grazie a un meccanismo di ingresso automatizzato. Tra queste 23 chiese e cappelle, c’è anche l’Oratorio di San Michele a Serravalle Langhe (Cuneo), teatro dell’ultimo intervento murale di David Tremlett con cui abbiamo scambiato una lunga intervista poco tempo fa. In quell’occasione, l’artista britannico è stato la guida d’eccezione di un percorso d’arte, organizzato in occasione dell’inaugurazione della sua quarta opera, che verrà inserito in una proposta turistica che l’Ente Turismo svilupperà prossimamente per diversificare l’offerta di Langhe, Monferrato e Roero, puntando appunto su arte e design.

David Tremlett, Chiesetta di Coazzolo, ph. Claudia Giraud
David Tremlett, Chiesetta di Coazzolo, ph. Claudia Giraud

 

L’OPERA DI DAVID TREMLETT NEL PERCORSO TURISTICO UNISCE LANGHE, ROERO E MONFERRATO 

L’arte è tra i principali attrattori turistici di un paese, capace di attirare un target di visitatori interessante”, ha affermato Luigi Barbero, Presidente Ente Turismo Langhe Monferrato Roero, Società Consortile a Responsabilità Limitata costituita nel 1996, di cui fanno parte 155 soci pubblici e privati, quali i Comuni dell’area, le Unioni di Comuni, la Regione Piemonte, le associazioni di categoria, gli operatori turistici (direttamente o attraverso i consorzi a cui aderiscono).  “È a nostro avviso importante investire in un settore, che oltre a garantire la diversificazione dell’offerta turistica, favorirà una fruizione del territorio differente e contribuirà a spostare l’attenzione anche su aree meno conosciute. Il tour delle opere di Tremlett rappresenta un primo passo verso la creazione di un prodotto legato all’arte e al design e coinvolgerà tutto il territorio di Langhe Monferrato e Roero.  Un esempio virtuoso quello di privati e pubblici che con la realizzazione delle opere hanno contribuito a valorizzare il nostro territorio”.

David Tremlett - Open Space San Maurizio
David Tremlett – Open Space San Maurizio

LE OPERE DI DAVID TREMLETT NELLE LANGHE 

Le quattro opere firmate da Tremlett nelle Langhe – Cappella del Barolo (realizzata in collaborazione con Sol LeWitt e commissionata dalla famiglia Ceretto ormai 21 anni fa), la Chiesetta di Coazzolo, situata su una collina tra il Monferrato e le Langhe in provincia di Asti, commissionata nel 2015 dal suo assessore alla cultura Silvano Stella (in veste però privata), lo Open Space San Maurizio 1619 nel relais in frazione di Santo Stefano Belbo, terra di Moscato, di proprietà della famiglia Gallo, e la new entry Serravalle Langhe con il murale Per Le Langhe – pongono, infatti, le basi per un progetto più ampio. Quello dell’Ente Turismo Langhe Roero Monferrato che prevede la creazione di un prodotto turistico legato all’arte contemporanea e al design a partire dalla mappatura di tutto quanto esistente a livello turistico sul territorio, oltre ad una cartografia professionale che rimarrà in eredità per il futuro: un progetto che permetterà di apprezzare non solo il patrimonio artistico del luogo ma anche paesaggistico, enogastronomico, culturale e della tradizione. “Questo ‘percorso’ permette di unire le tre Langhe, del Barolo, Astigiana, e Alta”, ha concluso Davide Falletto, Sindaco di Serravalle Langhe che ha commissionato l’ultimo intervento artistico di Tremlett. “L’evento costituisce un momento importante di sviluppo territoriale che, grazie alla collaborazione tra i 4 ‘proprietari’ e l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero, porterà sicuramente a grandi risultati”. 

– Claudia Giraud 

www.visitlmr.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).