Fotogrammi di vita. Jonas Mekas a Bergamo

Palazzo della Ragione, Bergamo ‒ fino al 15 aprile 2018. Il cineasta lituano fa tappa a Bergamo, con una mostra che immerge lo sguardo nella sua poetica. Tra senso della memoria e frammenti di vita vissuta.

Linguaggio cinematografico e memoria scorrono lungo binari convergenti nel lavoro di Jonas Mekas (Semeniškiai, 1922), artista lituano che ha fatto dell’immagine in movimento la propria chiave di lettura del presente. Le opere riunite nello storico palazzo bergamasco descrivono i confini di un dialogo quasi palpabile tra ricordo e fotogramma. Il racconto frammentario di The Seasons ‒ una doppia proiezione che segue il flusso delle stagioni newyorkesi ‒ evoca i meccanismi della memoria: al pari del ricordo, l’immagine si palesa per un istante, vivida e colorata, inabissandosi un attimo dopo.
Un moto inesorabile e continuo, che sembra arrestarsi nel momento in cui il fotogramma trova nella lastra di vetro un supporto meno effimero. Potrebbe quindi definirsi un album dei ricordi in trasparenza l’installazione In An Instant It All Came Back To Me, fil rouge della mostra e compendio di Birth of a Nation e To New York With Love, ritratti che una volta furono immagini mobili, estrapolate dalle opere filmiche di Mekas. Tentativi, riusciti, di dare forme concrete alla memoria, ben oltre le insidie della pellicola.

Arianna Testino

Evento correlato
Nome eventoJonas Mekas - Personale
Vernissage09/03/2018 ore 18,30
Duratadal 09/03/2018 al 15/04/2018
AutoreJonas Mekas
CuratoreFrancesco Urbano Ragazzi
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoPALAZZO DELLA RAGIONE
IndirizzoPiazza Vecchia - Bergamo - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Arianna Testino
Nata a Genova nel 1983, Arianna Testino si è formata tra Bologna e Venezia, laureandosi al DAMS in Storia dell’arte medievale-moderna e specializzandosi allo IUAV in Progettazione e produzione delle arti visive. Dal 2015 lavora nella redazione di Artribune. Attualmente dirige l’inserto cartaceo Grandi Mostre ed è content manager per il sito di Sky Arte, curato da Artribune. Nel 2012 ha pubblicato il saggio "Michelangelo Pistoletto. L'unione di vita, parole e opera" e nel 2016 "Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle" (con Marco Enrico Giacomelli).