Uno scultore-bricoleur. Andrea Sala a Milano

Federica Schiavo Gallery, Milano – fino al 13 maggio 2017. La sede meneghina ospita alcuni lavori inediti di Andrea Sala, che spazia tra la dimensione ludica della forma e la sua struttura apparentemente funzionale. Indagando mezzi e strutture da cui dovrebbe generarsi la scultura stessa.

Per questo nuovo progetto, Andrea Sala (Como, 1976), confermando le sue attitudini da scultore, espone opere che riecheggiano gli strumenti del fare scultura, indagando gli statuti primari del lavoro stesso dell’artista. Sporgendo dai muri, con la loro accentuata tridimensionalità – rinforzata da una presenza cromatica vibrante e mutante, segnata dal tempo e da sforzi esecutivi immaginari –, le opere di Sala rivelano quella che Francesco Garutti, nel testo a corredo della mostra, definisce “fascinazione per le forme”. Riecheggiano il minimal, ma riverberano strutture riconoscibili, tra incudini e superfici ammorbidite da angoli smussati e crepe costanti.
Non possedendo la funzione apparentemente attribuita loro, questi piccoli e medi oggetti cercano di vivere lo spazio anche quando si liberano dalle pareti. Ma con una leggera ironia, che emerge dai titoli – Pluto, Pippo, Poldo – assumendo la dimensione disimpegnata da balocco sbocciato dalla fucina di un bricoleur.

Lorenzo Madaro

Iscriviti a Incanti. Il settimanale di Artribune sul mercato dell'arte

 
 

Evento correlato
Nome eventoAndrea Sala - The Phantom Of The Anvil
Vernissage22/03/2017 ore 18
Duratadal 22/03/2017 al 13/05/2017
AutoreAndrea Sala
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoSCHIAVO ZOPPELLI GALLERY
IndirizzoVia Martiri Oscuri 22, 20125 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Lorenzo Madaro
Lorenzo Madaro è curatore d’arte contemporanea e, dal 2 novembre 2022, docente di ruolo di Storia dell’arte contemporanea all’Accademia delle belle arti di Brera a Milano. Dopo la laurea magistrale in Storia dell’arte all’Università del Salento ha conseguito il master di II livello in Museologia, museografia e gestione dei beni culturali all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Da molti anni è critico d’arte dell’edizione romana de “La Repubblica” e di “Robinson”, settimanale culturale nazionale del quotidiano “La Repubblica”; collabora anche con Arte (Cairo Editore), Artribune, Atp Diary e altre riviste, ed è consulente della Quadriennale di Roma per il progetto Panorama e per la rivista Quaderni dell’arte italiana (edita da Treccani Arte). Ha pubblicato numerosi cataloghi, saggi e contributi critici su artisti del Novecento e della stretta contemporaneità.