Ferragosto ad arte. Da Nord a Sud, musei statali e civici aperti e tanti percorsi speciali

Per il ponte di Ferragosto doppia apertura di oltre 350 luoghi della cultura statali. Ne seguiranno l’esempio diversi musei civici. Tra eventi vari, ingressi gratuiti e percorsi speciali.

Firenze, folla agli Uffizi
Firenze, folla agli Uffizi

Anche quest’anno a Ferragosto gli oltre 350 musei, aree archeologiche e luoghi della cultura statali non chiudono e, in occasione del ponte, aprono le loro porte ai visitatori. Riservando ai tanti turisti in vacanza nelle città d’arte, ma anche ai loro residenti rimasti a casa, tante proposte all’insegna della cultura. Gli Uffizi, per esempio, aperti a Ferragosto insieme a tutti i musei di Palazzo Pitti e al Giardino di Boboli, prolungheranno il normale orario di visita serale fino alle 21.50, con la rassegna estiva #UffiziLive, che vedrà l’ensemble Vincanto  & Francesca Breschi dedicare alla Primavera di Sandro Botticelli gran parte del proprio dialogo musicale. Porte aperte anche al Museo di Capodimonte di Napoli, dove poter ammirare le mostre in corso su Van Dyck nell’ambito del ciclo L’opera si racconta, e Naturalia e Mirabilia di Jan Fabre.

Napoli, la Reggia di Capodimonte
Napoli, la Reggia di Capodimonte

ROMA, VENEZIA E TORINO

Oltre alle istituzioni statali non saranno da meno quelle comunali, come i Musei in Comune di Roma che osserveranno il consueto orario di apertura permettendo, così, visitare le collezioni permanenti e le mostre temporanee e, la sera, partecipare ai numerosi appuntamenti dell’estate romana, tra cui il mix di spettacolo e archeologia nei Fori di Augusto e di Cesare, la magia del teatro shakespeariano al Silvano Toti Globe Theatre e le rassegne estive della Casa del Cinema, ambedue nel verde di Villa Borghese. Stesso discorso per i quattro musei civici della Fondazione Torino Musei – Palazzo Madama, Gam, Mao, Borgo Medievale – con tariffa speciale a 1 euro e apertura anche al 14 agosto, e per tutti i musei civici di Venezia che saranno regolarmente aperti, fatta eccezione per quelli che osservano il turno di chiusura settimanale. In particolare la Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro, normalmente chiusa di lunedì, sarà invece aperta anche lunedì 14 agosto, con il suo rinnovato layout e la mostra di David Hockney 82 ritratti e una natura morta, che espone i lavori di uno tra i più noti e affermati artisti contemporanei. A questa grande esposizione, grazie a una recente convenzione stipulata tra la Fondazione Muve e Palazzo Grassi – Punta della Dogana, potranno inoltre accedere con biglietto a tariffa ridotta tutti i possessori del biglietto della mostra Treasures from the Wreck of the Unbelievable di Damien Hirst allestita a Palazzo Grassi e Punta della Dogana e viceversa.

Damien Hirst, Treasures from the Wreck of the Unbelievable, ph. Irene Fanizza
Damien Hirst, Treasures from the Wreck of the Unbelievable, ph. Irene Fanizza

LA PROPOSTA DI GALLERIE D’ITALIA

E ancora, la visita a Palazzo Ducale di Genova e alle sue grandi mostre su Vivian Maier ed Elliott Erwitt con un solo biglietto ridotto a 10 euro; l’ingresso gratuito ai Musei Civici di Brescia, con il progetto Ouverture di Mimmo Paladino al Museo Santa Giulia, e quello speciale 2×1 alle mostre del Brescia Photo Festival sempre in Santa Giulia: Leggere di Steve McCurry, Magnums first e Magnum. La première fois. Infine, l’eccezionale apertura delle Gallerie d’Italia, polo museale e culturale di Intesa Sanpaolo, nelle tre sedi di Milano, Napoli e Vicenza con ingresso gratuito, con una originale proposta da parte dello spazio milanese: un percorso guidato fino a Casa del Manzoni, con particolare attenzione alle installazioni del famoso regista Peter Greenway, ispirate all’immaginario naturalistico del Lago di Como che trasformano la casa dello scrittore milanese in un’affascinante wunderkammer.

-Claudia Giraud

http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/visualizza_asset.html_1417760265.html

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).