Le Sorelle Macaluso di Emma Dante conquistano i Nastri d’Argento

I Nastri d’Argento 2021 premiano le registe Emma Dante e Susanna Nicchiarelli. Cinque sono i premi che si aggiudica Le sorelle Macaluso mentre Miss Max è il film dell’anno. Il bel cinema italiano dell’ultimo anno riconosciuto e celebrato dalla stampa cinematografica!

Miss Marx di Susanna Nicchiarelli
Miss Marx di Susanna Nicchiarelli

La storia di quattro sorelle intrappolate nel dolore trionfa ai Nastri d’Argento. Il miglior film per l’edizione 2021 è Le sorelle Macaluso di Emma Dante. Una storia che appartiene visceralmente alla regista e che arriva al cinema dopo un lungo e importante percorso teatrale. Le sorelle Macaluso, presentato in anteprima mondiale alla 77esima Mostra del Cinema di Venezia, è uno di quei film che entra dentro lo spettatore fino all’anima e che tiene alta la pressione fino all’ultima scena, riflettendo con grande verità e lucidità sulla famiglia, sui legami, sui sogni desiderati e infranti, sulla vita e sulla morte. L’altro film simbolo di questa edizione dei Nastri d’Argento è Miss Marx di Susanna Nicchiarelli, Film dell’anno come annunciato già nelle scorse settimana. Due registe che seppur con ancora pochi film diretti, hanno saputo distinguersi per la grande acutezza di scelte, per la genuina propensione alla parola scritta e per uno stile personale da subito riconoscibile. A trionfare ai Nastrid’argento ci sono anche Pietro Castellitto, con I predatori che sin dalla Mostra del Cinema gli sta regalando grandi soddisfazioni pur essendo un’opera prima, e Sydney Sibilla con L’incredibile storia dell’Isola delle Rose che ha riportato a galla un fatto tutto italiano e che ha dell’inverosimile, al limite tra l’ironia e le contraddizioni del nostro Paese. La vera felice sorpresa di questi Nastri d’Argento è il riconoscimento come Migliore Attrice a Teresa Saponangelo per Il buco in testa, un piccolo film presentato allo scorso Festival di Torino e che in un anno così assurdo rischiava di restare inosservato, e invece i giornalisti cinematografici e il direttivo dei Nastri non hanno mancato di attenzione e hanno riconosciuto una grandissima e profonda interpretazione come poche se ne vedo ultimamente.

Le sorelle Macaluso
Le sorelle Macaluso

I NASTRI D’ARGENTO 2021

La cerimonia dei Nastri d’Argento 2021, per il secondo anno consecutivo, non si è svolta al Teatro antico di Taormina ma al MAXXI di Roma. Dopo un’edizione ristretta a cui hanno preso parte solo i premiati, quest’anno si torna ad essere in presenza in numero maggiore, per uno dei momenti più importanti del cinema italiano. “Ricordiamo che quest’edizione, con un numero mai tanto contenuto di nomination (al massimo sette) il Direttivo del Sindacato ha lavorato anche su moltissimi titoli usciti in piattaforma, segnalando alla fine 45 film, 16 dei quali anche con una sola nomination, con grande attenzione anche a molte opere low budget”, sottolinea la Presidente Laura Delli Colli. E nella svolta dei “primi” 75 anni, i Nastri hanno modificato il regolamento: il miglior film premia da quest’anno anche il miglior produttore.

Margherita Bordino

TUTTI I VINCITORI

IL FILM dell’ANNO a MISS MARX di Susanna NICCHIARELLI
MIGLIOR FILM a Le sorelle Macaluso
MIGLIORE REGIA a Emma Dante per Le sorelle Macaluso
MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE a Pietro Castellitto per I predatori
MIGLIORE COMMEDIA a L’incredibile storia dell’isola delle rose
MIGLIORE SOGGETTO a Claudio NOCE, Enrico AUDENINO per Padrenostro
MIGLIORE SCENEGGIATURA a Francesco Bruni per Cosa sarà
MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA a Teresa Saponangelo per Il buco in testa
MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA a Kim Rossi Stuart per Cosa sarà
MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA a Sara SERRAIOCCO per Non odiare
MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA a Massimo Popolizio per I predatori
MIGLIROE ATTRICE COMMEDIA ex aequo AMiriam LEONE a L’AMORE A DOMICILIO e Valentina LODOVINI per 10 GIORNI CON BABBO NATALE
MIGLIORE ATTORE COMMEDIA a Elio GERMANO per L’INCREDIBILE STORIA DELL’ISOLA DELLE ROSE
MIGLIORE FOTOGRAFIA a Daniele CIPRI’ per IL CATTIVO POETA
MIGLIORI COSTUMI a Andrea CAVALLETTO per IL CATTIVO POETA
MIGLIORE SCENOGRAFIA a Tonino ZERA per L’INCREDIBILE STORIA DELL’ISOLA DELLE ROSE
MIGLIORE MONTAGGIO a Benni ATRIA per LE SORELLE MACALUSO
MIGLIORE SONORO a Gianluca COSTAMAGNA per LE SORELLE MACALUSO
MIGLIOR CASTING DIRECTOR a Francesca BORROMEO per L’INCREDIBILE STORIA DELL’ISOLA DELLE ROSE e con Federica BAGLIONI per Carosello Carosone
MIGLIORE COLONNA SONORA a Stefano BOLLANI per Carosello Carosone
MIGLIORE CANZONE ORIGINALE per autrice e interprete Laura PAUSINI
IO SÌ (SEEN) – LA VITA DAVANTI A SÉ coautore Niccolò AGLIARDI

PREMI SPECIALI
(assegnati dal Direttivo nazionale)

NASTRO DI PLATINO
Sophia LOREN
LA VITA DAVANTI A SÉ

NASTRO EUROPEO
Colin FIRTH

NASTRO SPECIALE
Renato POZZETTO
LEI MI PARLA ANCORA

NASTRO SPECIALE PER IL CAMEO DELL’ANNO
Giuliano SANGIORGI
TUTTI PER 1 – 1 PER TUTTI

PREMIO NASTRI – NUOVO IMAIE per il doppiaggio THE FATHER – NULLA È COME SEMBRA
Dario PENNE Anthony Hopkins – Ida SANSONE Olivia Colman

I PREMI PER I GIOVANI

PREMIO GUGLIELMO BIRAGHI
Ludovica FRANCESCONI
SUL PIÙ BELLO
Alice PAGANI
NON MI UCCIDERE

Jacopo COSTANTINI, Matteo GATTA, Lodo GUENZI
EST – DITTATURA LAST MINUTE

PREMIO “Graziella BONACCHI”
Ginevra FRANCESCONI
GENITORI VS INFLUENCER, REGINA

PREMIO NASTRI d’ARGENTO – PERSOL Personaggio dell’anno
Lorenzo ZURZOLO
MORRISON

GLI ALTRI NASTRI
ASSEGNATI NEL 2021

NASTRI 75
Luca GUADAGNINO
SALVATORE – SHOEMAKER OF DREAMS
Gianfranco ROSI
NOTTURNO

DOCUMENTARI

Alex INFASCELLI
MI CHIAMO FRANCESCO TOTTI
(cinema del reale)

Alessandro ROSSELLINI
THE ROSSELLINIS
(cinema, cultura, spettacoli)

Carmen GIARDINA e Massimiliano PALMESI
IL CASO BRAIBANTI
(docufiction)

Premi speciali
Francesco TOTTI, personaggio dell’anno

Documentari e informazione
Cosima SPENDER
SANPA – LUCI E TENEBRE DI SAN PATRIGNANO
Walter VELTRONI
EDIZIONE STRAORDINARIA

“Premio Valentina Pedicini” 2021
Francesca MAZZOLENI
PUNTA SACRA

I CORTI D’ARGENTO
Emanuele ALDROVANDI
BATACLAN
(fiction)

Edoardo NATOLI
SOLITAIRE
(animazione)

Jasmine TRINCA
BEING MY MOM
(speciale – migliore opera prima)

Premi speciali

Francesca FABBRI FELLINI
LA FELLINETTE
Premo speciale 75 – Fellini 100

Alessandro HABER autore e protagonista nei corti dell’anno

Con una menzione speciale per il corto di montaggio
Alessia BOTTONE
LA NAPOLI DI MIO PADRE

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Margherita Bordino
Classe 1989. Calabrese trapiantata a Roma, prima per il giornalismo d’inchiesta e poi per la settima arte. Vive per scrivere e scrive per vivere, se possibile di cinema o politica. Con la valigia in mano tutto l’anno, quasi sempre in giro per il Belpaese tra festival e rassegne cinematografiche o letterarie. Laureata in Letteratura, musica e spettacolo, e Produzione culturale, giornalismo e multimedialità. È giornalista pubblicista e lavora come freelance. Collabora tra gli altri con Cinematographe.it, la Rivista 8 1/2, fa parte della redazione del programma tv Splendor e coordina Cinecittà Luce Video Magazine.