Natura, cultura e partecipazione: a Milano si apre la stagione 2022 della Biblioteca degli Alberi

La programmazione di BAM – Biblioteca degli Alberi Milano, per il quarto anno consecutivo vedrà alternarsi concerti, spettacoli, laboratori, incontri, sport e tanto altro, sviluppando una riflessione profonda attorno alla natura e alla biodiversità. Si parte con la “Festa della Primavera” il 20 marzo

BAM Black Blues Brothers ph Elisabetta Brian
BAM Black Blues Brothers ph Elisabetta Brian

Mi auguro che nel futuro BAM – Biblioteca degli Alberi Milano diventi un modello per le città sempre più condiviso. C’è la volontà precisa di fare di questa realtà molto più che un giardino: il ritmo della natura viene rispettato anche nella programmazione, nel racconto della Cultura e nella volontà di coinvolgere i cittadini costruendo assieme a loro”. Con queste parole, l’Assessora all’Ambiente e Verde di Milano Elena Eva Maria Grandi ha aperto l’evento di presentazione del programma del 2022 diBAM – Biblioteca degli Alberi Milano, il parco contemporaneo che dal 2018 anima la città attraverso eventi e iniziative di carattere sociale e culturale. “Paradossalmente siamo seduti qui, in un luogo di silenzio, che si trova in mezzo a una città densa. È un binomio che dobbiamo far crescere perché anche la città continuerà a farlo, come è giusto che sia. Quello della cura deve diventare il grande tema del nostro pianeta. Finché non capiremo che quello che abbiamo divorato e alterato di questa terra deve essere curato, non risolveremo i nostri grandi problemi”. A sottolineare la vicinanza tra questa realtà, gestita da Fondazione Riccardo Catella, e l’amministrazione pubblica, anche l’Assessore alla Cultura di Milano Tommaso Sacchi, che ha affermato, “non esiste una realtà come la Biblioteca degli Alberi nel nostro Paese. Questo, al di là del vanto, ci dà l’idea della direzione a cui deve puntare Milano. È necessaria una riflessione attenta sui temi della natura, della cultura e della condivisione, soprattutto per una città che negli ultimi vent’anni ha dimostrato di saper cambiare il suo paradigma attraverso la partecipazione”.

BAM Biblioteca degli Alberi Milano ph. ELENA GALIMBERTI
BAM Biblioteca degli Alberi Milano ph. ELENA GALIMBERTI

BAM – BIBLIOTECA DEGLI ALBERI MILANO: IL PROGRAMMA DEL 2022

Natura, cultura e partecipazione saranno effettivamente i capisaldi della programmazione 2022 di BAM – ideata e diretta da Francesca Colombo, Direttore Generale Culturale – che apre per il quarto anno consecutivo improntando la propria offerta attorno alle parole chiave #openairculture, #nature, #wellness #education. 240 appuntamenti e iniziative gratuiti e aperti a tutta la cittadinanza si articoleranno in momenti di danza, teatro, concerti, spettacoli, esibizioni itineranti, laboratori, corsi di yoga, fitness e workout, oltre alle passeggiate a tema design, architettura e natura. La natura e la biodiversità del parco saranno anche al centro dei momenti clou della programmazione, i BAM Season Day: giornate dedicate alla celebrazione dell’alternarsi delle stagioni, che ricorrono a cavallo degli equinozi di primavera e di autunno e dei solstizi d’estate e d’inverno. Il primo appuntamento è previsto per domenica 20 marzo con Arriva la Primavera!, una giornata di festa per celebrare la rinascita della natura in tutte le sue forme, con attività partecipative realizzate in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Brera e spettacoli a cura di Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi e che culminerà la sera con una performance del gruppo Kataklò Athletic Dance Theatre appositamente pensata per l’occasione.

BAM Lido Milano ph Andrea Cherchi
BAM Lido Milano ph Andrea Cherchi

IL CIRCO AL BAM – BIBLIOTECA DEGLI ALBERI MILANO

Assoluta novità della programmazione 2022 è il festival internazionale BAM CIRCUS – Il Festival delle meraviglie nel parco, nuovo capitolo dedicato al circo contemporaneo e al teatro di strada: da venerdì 17 a domenica 19 giugno si alterneranno gli spettacoli di nove compagnie circensi internazionali, pensati per esaltare il rapporto tra uomo e natura come ponte che lega la tradizione con un format innovativo. Una tre giorni di esibizioni che lascerà una traccia sul territorio, con installazioni visitabili anche oltre la fine del festival. Dopo l’estate, invece, torna il Back to the City Concert – La grande musica classica nel parco, diventato un appuntamento atteso dal grande pubblico: il 18 settembre si esibiranno i musicisti dell’Accademia Teatro alla Scala, con un programma lirico sinfonico tra arie e brani d’insieme tratti dal melodramma dell’800, segnando il momento del ritorno in città dopo la pausa estiva.

-Giulia Ronchi

https://bam.milano.it/

Eventi d'arte in corso a Milano

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Ha collaborato con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne.