Aldo Premoli riflette sulla nuova linea di accessori messa a punto da Jeff Koons per Vuitton, utilizzando opere iconiche, firmate dai grandi maestri dell’arte. Tra sacro e profano, imbarazzo e assenza di ironia.
Una capsule collection firmata da uno degli artisti più potenti del mondo. Louis Vuitton vola sempre più alto e ingaggia Jeff Koons. Ma la linea di borse e accessori in pelle non è esattamente raffinata…
A Villa Favard l'Istituto fiorentino ha organizzato un forum di discussione con un panel internazionale di esperti del settore per parlare dell'importanza della formazione in un mercato della moda in continua e vorticosa evoluzione. E per guardare con spirito critico e flessibilità al futuro delle professioni del fashion system a sostegno dei nuovi talenti e della creatività.
Un nuovo marchio progetta piccole collezioni, come giacimenti di spunti arrivati dalla tradizione  altoatesina. Dal grembiule da lavoro al colore del cielo che sfiora le cime montane. Il lancio a Milano, per il Fuorisalone 2017.
La stilista Laura Biagiotti, insieme al marito, conserva un nucleo importante di opere del Futurismo e in particolare di Giacomo Balla. Ne vedremo una selezione a Londra, dal prossimo 4 aprile. Con un focus su uno speciale aspetto della ricerca futurista…
Donne normali e insieme speciali. Ma soprattutto autentiche. Gli scatti classici di un maestro della fotografia, per raccontare la femminilità contemporanea. È la nuova campagna per i gioielli Pomellato.
Una mostra sui disegni di Ferrè, elementi chiave del suo processo creativo, tra studio delle forme e sensibilità trasfusa nel segno. E poi un focus sul ruolo della musica nei suoi show.
Per l’anniversario di una delle più prestigiose case di moda al mondo, per la prima volta l’intera collezione della Maison Dior esce da Parigi ed è in mostra alla National Gallery of Victoria con oltre 140 creazioni.
Una ingenua ragazzina che evolve sino a diventare una star internazionale. Questo almeno è quanto suggerisce il percorso espositivo allestito per la mostra “Diana. Her fashion story”. Sono passati vent’anni dalla sua morte e ora i Windsor la celebrano mettendo in mostra una selezione dei suoi abiti.
L’iconico svoosh della Nike, tra i loghi commerciali più famosi al mondo, finisce sul velo delle donne musulmane. Un’operazione commerciale, che punta a una fetta di mercato ampissima.
Aggraziati, ricercati, misteriosi, gli oggetti di Ruth van Beek giocano col concetto di collage. E Marni ci fa una deliziosa collezione moda.
Tele di juta, sculture di marmo, plastiche bruciate, intarsi dorati. Tra Canova e Burri la collezione AI 2017-18 porta l’arte in passerella, sul filo degli opposti.

I PIÙ LETTI