Letture estive, quarta settimana. Personaggi dal XX al XXI secolo

Prima settimana con le “storie d’Italia”, poi la narrativa che strizza l’occhio all’arte, e dopo ancora i cataloghi delle mostre più belle in corso a Venezia. E ora si passa la boa del mese, con la quarta settimana di consigli editoriali: sempre sette, stavolta su personaggi da tenere d’occhio.

Marzio Dall’Acqua – Antonio Ligabue – Castelvecchi
Marzio Dall’Acqua – Antonio Ligabue – Castelvecchi

ROBERT DOISNEAU: OLTRE IL BACIO C’È DI PIÙ
Certo che troverete il celeberrimo Bacio dell’Hôtel de Ville. Ma l’opera fotografica di Doisneau è da conoscere nella sua integralità, e lo si può fare con poca spesa grazie a questo tomo Taschen. Partendo da una seminale doppia esposizione del 1934, passando per il reportage alla Renault negli Anni Trenta, e poi la Parigi occupata e liberata, il dopoguerra nelle banlieue e nei bistrot più sordidi (quanto gli è debitore Boris Mikhailov!), le incursioni nella moda, i ritratti di artisti, la serie sulle portinaie e il ritorno alle periferie per la missione Datar.

Jean Claude Gautrand – Robert Doisneau – Taschen
www.taschen.com

Caterina Sinigaglia – Bianco-Valente – Postmedia
Caterina Sinigaglia – Bianco-Valente – Postmedia

BIANCO-VALENTE: EMOZIONE A DUE
Giovanna Bianco e Pino Valente potrebbero stare perfettamente nel libro di Elena Del Drago che vi segnaliamo poco più in basso. “Coppia nell’arte e nella vita”, come si suol dire, sono attivi dalla metà degli Anni Novanta con un lavoro che si incardina sui punti fermi – anzi, mobilissimi – della memoria e dell’emozione. Vent’anni di lavoro raccontati in questa monografia a firma di una giovane critica classe 1988.

Caterina Sinigaglia – Bianco-Valente – Postmedia
www.postmediabooks.it  

Stefano Cecchetto – Ezio Gribaudo e Giorgio de Chirico – Skira
Stefano Cecchetto – Ezio Gribaudo e Giorgio de Chirico – Skira

EZIO GRIBAUDO. SCAVANDO FRA LE MEMORIE
È un patrimonio nazionale, Ezio Gribaudo. L’artista, l’editore, il tessitore di relazioni instancabile. Questo libro ne racconta una in particolare, quella con Giorgio de Chirico. E lo fa anche e soprattutto con tanti documenti visivi affascinanti: c’è una fotografia, ad esempio, che ritrae i due sotto la neve che scende copiosa a Torino, sullo sfondo l’Arsenale a Borgo Dora. Ed è già un omaggio, reciproco naturalmente.

Stefano Cecchetto – Ezio Gribaudo e Giorgio de Chirico – Skira
www.skira.net  

Marzio Dall’Acqua – Antonio Ligabue – Castelvecchi
Marzio Dall’Acqua – Antonio Ligabue – Castelvecchi

ANTONIO LIGABUE. ART BRUT ALL’ITALIANA
Lui, Antonio Ligabue, a Gualtieri trascorse la maggior parte della sua vita. E ora è nata una fondazione intitolata al suo nome, che ha iniziato l’attività con una grande mostra allestita da Mario Botta. Per approfondire la conoscenza del nostro pittore “outsider” per eccellenza, c’è la monografia di Marzio Dall’Acqua: ricchissima di informazioni, fotografie, riflessioni e relazioni.

Marzio Dall’Acqua – Antonio Ligabue – Castelvecchi
www.castelvecchieditore.com

Danilo Eccher – Ettore Spalletti – Skira
Danilo Eccher – Ettore Spalletti – Skira

ETTORE SPALLETTI. IL PROVINCIALE
Abbiamo parlato di miracolo, quando uscì la notizia che Ettore Spalletti era riuscito a mettere insieme il Maxxi di Roma, la GAM di Torino e il Madre di Napoli per una grande mostra allestita nei tre musei italiani. Ora è in corso una personale più piccola ma deliziosa a Venezia, a Palazzo Cini. Per conoscere meglio l’artista abruzzese, c’è un libretto poetico e informato di Danilo Eccher. Perché “ci vogliono una grande forza esistenziale, un coraggio e una consapevolezza di sé, una durezza di carattere nello scegliere di vivere a Grizzana [come Giorgio Morandi, N.d.R.] o a Cappelle”.

Danilo Eccher – Ettore Spalletti – Skira
www.skira.net

Corrado Premuda – Un pittore di nome Leonor – Editoriale Scienza
Corrado Premuda – Un pittore di nome Leonor – Editoriale Scienza

LEONOR FINI. UNA SCATENATA GIOVENTÙ
È ancora lui, Corrado Premuda, a contribuire instancabilmente alla diffusione dell’opera di Leonor Fini. E così, dopo aver tradotto Murmur, “fiaba per bambini pelosi”, ora propone una breve biografia dell’artista a uso dei lettori più giovani. Accompagnati dalle illustrazioni di Andrea Guerzoni, faranno un bel viaggio da Trieste a Parigi, fino alle soglie della Grande Guerra.

Corrado Premuda – Un pittore di nome Leonor – Editoriale Scienza
www.editorialescienza.it

Elena Del Drago – C’eravamo tanto amati – Electa
Elena Del Drago – C’eravamo tanto amati – Electa

COPPIE DI FATTO
C’è chi lavora insieme, chi invece condivide la vita ma non l’opera, chi cannibalizza l’altro e chi invece cresce in armonia. Sono tante e variegate, le coppie dell’arte, e attraversano ormai un paio di secoli. Elena Del Drago ne racconta una ventina, partendo dall’eterosessualità ottocentesca di Auguste Rodin e Camille Claudel per arrivare all’omosessualità novecentesca di Elmgreen & Dragset. E per approfondire, leggete questa intervista all’autrice.

Elena Del Drago – C’eravamo tanto amati – Electa
www.electaweb.it

Marco Enrico Giacomelli

CONDIVIDI
Giornalista e dottore di ricerca in Estetica, ha studiato filosofia alle Università di Torino, Paris8 e Bologna. Ha collaborato all’"Abécédaire de Michel Foucault" (Mons-Paris 2004) e all’"Abécédaire de Jacques Derrida" (Mons-Paris 2007). Tra le sue pubblicazioni: "Ascendances et filiations foucaldiennes en Italie: l’operaïsme en perspective" (Paris 2004; trad. sp., Buenos Aires 2006; trad. it., Roma 2010), "Another Italian Anomaly? On Embedded Critics" (Trieste 2005), "La Nuovelle École Romaine" (Paris 2006), "Un filosofo tra patafisica e surrealismo. René Daumal dal Grand Jeu all'induismo" (Roma 2011), "Di tutto un pop. Un percorso fra arte e scrittura nell'opera di Mike Kelley" (Milano 2014), "Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle" (Paris 2016, con Arianna Testino). In qualità di traduttore, ha pubblicato testi di Deleuze, Revel, Augé e Bourriaud. Nel 2014 ha curato la mostra (al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano) e il libro (edito da Marsilio) "Achille Compagnoni. Oltre il K2". Ha tenuto seminari e lezioni in numerose istituzioni e università, fra le quali la Cattolica, lo IULM, l'Università Milano-Bicocca e l'Accademia di Brera di Milano, l’Alma Mater di Bologna, la LUISS di Roma, lo IUAV di Venezia, l'Accademia Albertina di Torino. Redige (insieme a Massimiliano Tonelli) la sezione dedicata all'arte contemporanea del rapporto annuale "Io sono cultura" prodotto dalla Fondazione Symbola. Insegna alla NABA di Milano. È vicedirettore editoriale di Artribune e direttore responsabile di Artribune Magazine.