Madrid Art Week 2016. Ecco cosa vedere in città

In qualsiasi epoca dell’anno, Madrid attira gli appassionati d’arte. L’appuntamento con Arco è solo un’occasione in più per visitare una città sempre ricca di stimoli ed eventi. Ecco una selezione del meglio del “fuori Arco”. Tra fiere collaterali, mostre e sprazzi di italianità.

Print pagePDF pageEmail page

Just Mad 2015

Just Mad 2015

LE FIERE COLLATERALI
In contemporanea con Arco, la fiera annuale dell’arte contemporanea – che si svolge come sempre nei padiglioni di Ifema, dal 24 al 28 di febbraio –, sono ormai un must imperdibile le due fiere collaterali nel centro città.
Art Madrid, giunta alla 12esima edizione, si tiene nella galleria di cristallo del Palacio de Cibeles: è da sempre orientata verso le proposte storiche e più convenzionali, dal Novecento in avanti, e offre una vetrina per collezionisti tradizionali, con un taglio commerciale e meno d’avanguardia. Sponsor quest’anno è la Liquidex, che promuove un momento di pittura in diretta e dal vivo, tutti i giorni alle 18. Tra le 47 gallerie presenti, di cui più della metà spagnole, anche Alba Area Gallery di Brescia e la torinese Unique; tra le curiosità, lo stand di Plom Gallery di Barcellona, con opere per un pubblico infantile.
Da sette anni, Just Mad è invece la vetrina dell’arte emergente, frequentatissima non solo per i “piccoli prezzi”, ma anche per le scelte innovative e anti-convenzionali. Tra i 55 espositori al Coam, sede dell’Associazione degli architetti, figurano gallerie di Dallas, Santo Domingo, Bogotà, Amsterdam e Varsavia, oltre alle tante spagnole “minori” ma non per questo meno interessanti. Una sezione è dedicata quest’anno a Mexico City, commissario Bernardo Sopelana.
Ma non finisce qui, perché quest’anno a Madrid esordisce anche Drawing Room, come vi abbiamo raccontato qualche giorno fa. Dunque, sommando l’ammiraglia con queste tre collaterali e aggiungendovi Room Art Fair, Flecha e DEARTE, siamo a un totale di otto fiere: niente male come tour de force.

Lizzie Fitch & Ryan Trecartin, Item Falls, 2013 - still da video

Lizzie Fitch & Ryan Trecartin, Item Falls, 2013 – still da video

BANCHE E MATTATOI
Per un percorso cittadino stimolante, segnaliamo una visita alla Casa Encendida, spazio espositivo della Fondazione del Banco MonteMadrid, che ospita Priority Innfield, progetto sul linguaggio audiovisivo degli americani Lizzie Fitch e Ryan Trecartin, un adattamento dell’installazione creata nel 2013 per la 55. Biennale di Venezia.
Il Matadero, antico macello riconvertito alle culture contemporanee, ospita due piccole mostre da non perdere. 1645 Tizas è il titolo dell’impressionante installazione di Maider López, artista basca che è intervenuta su enormi pannelli di lavagna collocati alle pareti di uno spazio ricavato all’interno della nave 16, con piccoli tratti ripetitivi fatti a gesso bianco. Il titolo allude proprio al numero di gessetti impiegati (1.645 “tizas”) per realizzare l’opera, che ha coinvolto 11 persone per un totale di 340 di lavoro, su una superficie di 571 metri quadrati. L’impatto visivo è monumentale, ma la leggerezza del materiale impiegato invita ad avvicinarsi alle pareti per scoprire la naturale disomogeneità dell’opera e le sue mille significative imperfezioni e sfumature.

Maider López - 1645 Tizas - installation view at Matadero, Madrid 2016

Maider López – 1645 Tizas – installation view at Matadero, Madrid 2016

GIOVANE ARTE FRA ITALIA E SPAGNA
Una porzione più vasta della Nave 16 è occupata invece da Art Situacions II, progetto già proposto a Villa Croce a Genova in autunno e recentemente anche al Macro di Roma. È un’occasione interessante per apprezzare il lavoro di cinque diversissimi giovani interpreti italiani (Ludovica Carbotta, Gabriele De Santis, Anna Franceschini, Diego Marcon e Alek O. a confronto con altrettanti talenti del made in Spain (Miren Doiz, Josè Guerrero, Ruben Guerrero, Teresa Solar Abboud e Anna Talents) selezionati da nomi illustri  della critica come Maria de Corral, Ilaria Gianni, Lorena Martínez e Vicent Todolí. Uno stimolante viaggio nel linguaggio artistico emergente.

GITE FUORI PORTA
Da poco inaugurata è la personale di Patricia Esquivias al Centro de arte Dos de Mayo di Mostoles, città satellite di Madrid (ma si arriva facile con la metro suvvia). L’artista venezuelana di nascita, classe 1979, ma da anni attiva in Spagna, offre una selezione di pezzi recenti che raccontano la città e lo spazio pubblico attraverso l’architettura, l’artigianato e le arti applicate.
A Boadilla del Monte, invece, nell’avveniristica cittadella della finanza del Banco Santander, è visibile parte della ricchissima collezione del Qatar Museums: un florilegio di arte islamica raccolta sotto il titolo significativo Looking at the world around you.

Patricia Esquivias al Centro de arte Dos de Mayo di Mostoles

Patricia Esquivias al Centro de arte Dos de Mayo di Mostoles

RITORNO ALL’ORDINE
Al breve elenco, infine, aggiungiamo alcune mostre più “classiche” in cartellone in questi giorni a Madrid.
Per mantenersi nel centralissimo Paseo del Prado, il Thyssen ospita i Realisti di Madrid, capitanati da Antonio López; al Prado invece c’è un’imperdibile retrospettiva dedicata al francese Georges de la Tour, mentre il Caixaforum offre un percorso dedicato alla funzione dell’oggetto nell’opera di Joan Miró – con una mostra che arriva dalla sede di Barcellona della fondazione bancaria.
Ultime segnalazioni nella lista della settimana dell’arte madrilena: la Fondazione Mapfre ha da poco inaugurato una mostra dedicata alla pittura italiana, dal Divisionismo al Futurismo, curata dall’esperto Fernando Mazzocca (fino al 5 giugno); mentre per gli appassionati di archeologia, merita il grande percorso didattico proposto dalla Fondazione Canal e dedicato alla figura di Cleopatra nella storia e nelle arti (in plaza de Castilla fino all’8 maggio).

Federica Lonati

Madrid // dal 24 al 28 febbraio 2016
Art Madrid
CENTRO CIBELES
Calle Montalbán 1
www.art-madrid.com

Madrid // dal 23 al 28 febbraio 2016
Just Mad
COAM
Calle Hortaleza 63
http://justmad.es/

Madrid // dal 24 al 28 febbraio 2016
Drawing Room Madrid
DRAWING ROOM
Calle Velázquez 12
http://drawingroom.es/

Madrid // dal 26 al 28 febbraio 2016
Room Art Fair
HOTEL PETIT PALACE SANTA BÁRBARA
Plaza Santa Bárbara 10
www.roomartfair.com

Madrid // dall’11 febbraio al 6 marzo 2016
Flecha
CENTRO COMERCIAL ARTURO SORIA PLAZA
Arturo Soria 126/128
http://flecha.es/

Madrid // dal 25 al 28 febbraio 2016
DeArte
PALACIO NEPTUNO
Calle Cervantes 42
www.dearte.info

Madrid // fino al 24 aprile 2016
Lizzie Fitch & Ryan Trecartin – Priority Innfield
LA CASA ENCENDIDA
Ronda Valencia 2
www.lacasaencendida.es

Madrid // fino al 30 aprile 2016
Maider López – 1645 Tizas
Art Situacions II
MATADERO
Plaza de Legazpi 8
www.mataderomadrid.org

Móstoles // fino al 5 giugno 2016
Patricia Esquivias – A veces decorado
CENTRO DE ARTE DOS DE MAYO
Avenida Constitución 23 
www.ca2m.org

Boadilla del Monte // fino al 19 giugno 2016
Looking at the world around you
SANTANDER ART GALLERY
www.fundacionbancosantander.com

Madrid // fino al 22 maggio 2016
Realisti di Madrid
MUSEO THYSSEN-BORNEMISZA
Paseo del Prado 8
www.museothyssen.org

Madrid // fino al 12 giugno 2016
Georges de la Tour
MUSEO DEL PRADO
Paseo del Prado
www.museodelprado.es

Madrid // fino al 22 maggio 2016
Miró y el objeto
CAIXAFORUM
Paseo del Prado 36
www.obrasocial.lacaixa.es

Madrid // fino al 5 giugno 2016
Del Divisionismo al Futurismo
FUNDACIÓN MAPFRE
Paseo de Recoletos 23  
www.fundacionmapfre.org

Madrid // fino all’8 maggio 2016
Cleopatra y la fascinación de Egipto
FUNDACIÓN CANAL
Paseo de la Castellana 214
www.fundacioncanal.com
www.exposicioncleopatra.es

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community
  • Tra le fiere collaterali da segnalare anche la prima edizione di:
    We Are Fair!
    http://www.wearefair.es
    Con la partecipazione di due progetti Italiani.

    Casa Leibniz
    Giunta alla seconda edizione.
    http://www.casaleibniz.com

    Dunque, sommando l’ammiraglia con queste altre due collaterali; siamo a un totale di dieci fiere: niente male come tour de force.