Bando cheFare: ecco chi sono i finalisti

Il terzo appuntamento con il bando cheFare, promosso dall’omonima associazione milanese, sta entrando nella sua fase finale. Dal 27 novembre al 13 dicembre la giuria – formata da Andrea Lissoni, Alessia Maccaferi, Michela Murgia, Marco Rossi Doria e Annamaria Testa – si esprimerà in merito alla triade di progetti destinati a spartirsi i 150mila euro messi in palio. In attesa della proclamazione dei tre vincitori, ecco una panoramica sui dieci finalisti: una selezione di startup ideate da organizzazioni non profit e aziende impegnate nel settore della cultura e dell’innovazione sociale.

Print pagePDF pageEmail page

Bando cheFare3 - Pigmenti

Bando cheFare3 – Pigmenti

PIGMENTI – COOPERATIVA SAN VINCENZO
Pensato per lasciare un segno nel tessuto sociale e urbano della città, il progetto stilato dalla cooperativa bergamasca individua l’arte come strumento di consapevolezza e rigenerazione, non soltanto architettonica. Una carovana di artisti, animatori e documentaristi varca la soglia di una residenza per anziani, tre scuole di diverso grado, un ospedale, un carcere e una piazza cittadina, realizzando insieme agli “abitanti” di questi luoghi una serie di laboratori ad alto tasso partecipativo.
Lo scopo: intervenire artisticamente sugli edifici degradati e produrre un documentario incentrato sul tempo come chiave di lettura per far emergere storie personali e collettive spesso sommerse.

Bando cheFare3 - Tournée da Bar

Bando cheFare3 – Tournée da Bar

TOURNÉE DA BAR – ASSOCIAZIONE ECATE
Portare il teatro in luoghi non convenzionali: è questo l’obiettivo dell’Associazione Ecate, fondata nel 2009 per rivitalizzare il pubblico della cultura e sostenere la creatività giovanile. Una vera e propria tournée si sposta, di sera in sera, attraverso bar e locali cittadini, che fanno da cornice ai grandi classici della drammaturgia e della letteratura.
Liberando il teatro dal vincolo del palcoscenico e calandolo in un ambiente informale come quello di un bar, il progetto mira a conquistare una nuova platea di pubblico, dando linfa a una disciplina artistica sempre più in via di estinzione.

Bando cheFare3 - Officina Fundraising

Bando cheFare3 – Officina Fundraising

OFFICINA FUNDRAISING – FONDAZIONE BERTONI
Nata a Saluzzo per volere della Fondazione Amleto Bertoni e di c-lab, il network locale di realtà associative, Officina Fundraising si sviluppa come un laboratorio permanente dedicato alla cultura del dono e alla raccolta di risorse da impiegare nella promozione culturale del territorio.
Strettamente legato alla comunità saluzzese, il progetto punta l’attenzione sulla necessità di un crowdfunding territoriale finalizzato a sostenere eventi e iniziative ideate dai soggetti del luogo, anche grazie a una speciale piattaforma web.

bando cheFare3 - Xanadu

bando cheFare3 – Xanadu

XANADU – HAMELIN
Proposto dall’associazione culturale bolognese Hamelin, Xanadu si rivolge a un pubblico dall’altissimo potenziale ricettivo: gli adolescenti. L’obiettivo è elaborare un sistema di condivisione di storie dedicato ai più giovani, generando una sorta di biblioteca virtuale fatta di libri, fumetti, musica, videogiochi, film, cui chiunque può accedere mettendo a disposizione i propri consigli.
Oltre al sito web e a modalità di partecipazione a distanza attraverso i social network, il progetto include anche l’organizzazione di incontri, seminari e corsi all’interno di biblioteche “reali”, scuole e centri di aggregazione, creando importanti momenti di confronto per i giovani dai 13 ai 17 anni.

Bando cheFare3 - MyHomeGallery.org

Bando cheFare3 – MyHomeGallery.org

MYHOMEGALLERY.ORG – MYHOMEGALLERY
Le potenzialità del web sono infinite, specie per chi decide di sfruttarle a favore della creatività. Lo sanno bene i membri di MyHomeGallery, il gruppo formatosi a Belgrado nel 2010 per dar vita all’omonima piattaforma online. Ideata, senza alcun investimento economico, come vetrina virtuale riservata agli artisti e alla loro opera, MyHomeGallery.com raccoglie oggi oltre 800 partecipanti, stanziati in 16 Paesi diversi.
Oltre a regalare agli artisti un’importante occasione di visibilità, la piattaforma favorisce un contatto diretto tra gli autori e il pubblico di appassionati e addetti ai lavori interessati al mondo della produzione artistica.

Bando cheFare3 - La Scuola Open Source

Bando cheFare3 – La Scuola Open Source

LA SCUOLA OPEN SOURCE – FF3300
Lo studio di design barese FF3300 risponde alla sempre più urgente domanda d’innovazione tecnologica con un progetto didattico e aggregativo incentrato sull’area digitale.
La Scuola Open Source è pensata come luogo di insegnamento e ricerca: una sorta di hackerspace collettivo che riunisce individui con interessi comuni – dall’artigianato alla tecnologia, dalla scienza alle arti visive e poetiche, dall’editoria alla robotica – fornendo loro uno spazio di collaborazione e di scambio di sapere.

Bando cheFare3 - La Piana

Bando cheFare3 – La Piana

LA PIANA – A.T.I.R.
L’associazione che dal 2007 gestisce il Teatro Ringhiera di Milano propone un contest internazionale per proseguire l’attività di rivitalizzazione dell’area antistante l’edificio teatrale, il piazzale da sempre soprannominato la Piana.
Grazie all’impegno di A.T.I.R. nelle attività di rilancio dell’area attraverso una serie di interventi artistici, lo spazio è divenuto luogo di coesione e sfondo ideale per gli interventi di street artist provenienti da tutto il mondo. L’obiettivo del progetto è dare ulteriore linfa alla riqualificazione artistica della Piana grazie a concorsi e bandi periodici rivolti a creativi e progettisti.

Bando cheFare3 - Italia che Cambia

Bando cheFare3 – Italia che Cambia

ITALIA CHE CAMBIA
Il gruppo di giovani giornalisti ed esperti di varie discipline – dalla comunicazione web al videomaking al fundraising – nato attorno al magazine web Italia che Cambia è l’ideatore dell’omonimo progetto incentrato sulla creazione di contenuti editoriali di alto livello per descrivere le molte realtà virtuose italiane nel campo dell’innovazione sociale e culturale.
Lo scopo è creare una rete fisica e virtuale di community, favorendo l’avvio di interazioni e collaborazioni sull’intero territorio nazionale.

Bando cheFare3 - baumhaus

Bando cheFare3 – baumhaus

BAUMHAUS – ASSOCIAZIONE MAP
L’ampliamento delle modalità di accesso alla cultura e alla formazione è alla base del progetto ideato dall’associazione bolognese MAP per l’area della Bolognina e dell’intera città. Una vera e propria casa, che potrebbe ospitare corsi co-progettati insieme ai partecipanti e tenuti dalle maestranze locali nell’ambito della produzione culturale.
Pensata come incentivo all’aggregazione giovanile, baumhaus fornirebbe ai ragazzi tra i 10 e i 20 anni un utile strumento per orientarsi nel mondo della didattica e del lavoro.

Bando cheFare3 - Assessorato alle piccole cose

Bando cheFare3 – Assessorato alle piccole cose

ASSESSORATO ALLE PICCOLE COSE – LABORATORIO URBANO APERTO
Una strada chiusa, un ex sottopasso ferroviario oggi pedonale, un parco giochi cementato e un padiglione dell’ex ospedale psichiatrico sono solo alcuni dei luoghi individuati dal Laboratorio Urbano Aperto come spazi da trasformare in un centro culturale diffuso.
Lo sfondo urbano è il quartiere Leuca di Lecce, che raccoglie 20mila abitanti e ben si presta alla sperimentazione di un modello aggregativo fondato sullo scambio di conoscenza e sull’avvio di attività comuni.

Arianna Testino

www.bando.che-fare.com

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community