Artmonte-carlo, una nuova fiera nel Principato di Monaco. Versione primavera/estate di Artgenève, con 36 gallerie al via: 7 le italiane

È una nuova fiera di arte contemporanea, arte moderna e design contemporaneo, che si propone di creare una piattaforma artistica in Costa Azzurra per andare incontro alle esigenze dei molti facoltosi collezionisti e appassionati d’arte della regione. Si chiama, con un naming non azzeccatissimo, Artmonte-carlo, e nasce nel Principato di Monaco come emanazione di Artgenève, […]


È una nuova fiera di arte contemporanea, arte moderna e design contemporaneo, che si propone di creare una piattaforma artistica in Costa Azzurra per andare incontro alle esigenze dei molti facoltosi collezionisti e appassionati d’arte della regione. Si chiama, con un naming non azzeccatissimo, Artmonte-carlo, e nasce nel Principato di Monaco come emanazione di Artgenève, la fiera d’arte contemporanea e moderna – organizzata da quattro anni da Palexpo SA – che apre il calendario fieristico europeo nel pieno inverno ginevrino e che sotto la direzione di Thomas Hug ha acquistato via via autorevolezza, fino a convincere i promotori a organizzare una seconda fiera a Monaco. Nello stesso spirito, Artmonte-carlo espone – negli spazi del Grimaldi Forum Monaco – una ristretta selezione di trentasei gallerie internazionali, individuate da un comitato formato da Philippe Davet, Blondeau & Cie (Geneva); Pierpaolo Falone, Galleria Franco Noero (Torino); Edouard Merino, Air de Paris (Paris); Stéphane Ribordy, ribordy contemporary (Geneva); e da un esperto in artigianato contemporaneo, rappresentato da Monique Deul, Taste Contemporary Craft.

PRESENTI ANCHE LE FONDAZIONI SANDRETTO E SPINOLA BANNA
Presente un buon nucleo di gallerie italiane che vede Christian Stein (Milano) condividere lo stesso stand con Casamadre (Napoli) e la Tornabuoni Art portare le sue sedi di Parigi e Londra; poi ancora ESH Gallery (Milano), Galleria Continua (San Gimignano, Pechino, Les Moulins, L’Avana), Galleria Franco Noero (Torino), Galleria Marie-Laure Fleisch (Roma, Brussels). L’Italia è presente anche dal punto di vista istituzionale con la partecipazione della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (Torino) e della Fondazione Spinola Banna per l’Arte (Poirino), e nella giuria del Premio Solo artmonte-carlo – F.P.Journe, con Chiara Parisi – Direttore dei programmi culturali della Monnaie de Paris – invitata a selezionare la migliore mostra presentata dagli spazi culturali indipendenti, insieme a Marie-Claude Bead Direttore del NMNM, Monaco (museo al quale verrà donata l’opera premiata) e a Manuel Borja Villel, Direttore del Museo Reina Sofia di Madrid.

UNA MOSTRA ANCHE SU UNO YACHT PRIVATO
Tra gli eventi esterni alla fiera una Nuit Blanche prevista in occasione del vernissage, con l’apertura di 30 gallerie d’arte contemporanea e un percorso visivo, musicale e coreografico, realizzato da un selezionato gruppo di artisti internazionali, da Francesco Vezzoli – a cui la Fondazione Prada dedica una serata d’onore il 30 aprile – a Doug Aitken, passando per Tino Sehgal, a cura di Jörg Heiser, Vicedirettore del magazine internazionale Frieze. E, infine, una mostra su uno yacht privato nel porto di Monaco – Tomorrow is a new day – curata da Stefan Tasch, che ha invitato gli artisti Darren Bader, Lou Cantor, Jonathan Monk, Pentti Mönkkönen, Rob Pruitt, Heji Shin, Rita Vitorelli, Guan Xiao a riflettere sulla data di nascita della barca: quegli anni ’60 che sono stati un decennio di cambiamento sociale e culturale, di crescita economica ma anche di fede incrollabile nel futuro.

Claudia Giraud

Artmonte-carlo
29 aprile (vernissage su invito)-1 maggio
Grimaldi Forum Monaco
10, avenue Princesse Grace – Monaco
http://artmontecarlo.ch/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).