Materia che si fa racconto, forma che si fa arte, colore che esprime emozione: la ceramica può questo e molto di più. Lo dimostra la mostra Ceramics: Neverending Artworks in corso fino al 18 febbraio presso il Flagship Store Iris Ceramica Group di Milano.

I 12 ARTISTI E DESIGNER IN MOSTRA

Un’esposizione di 23 opere ceramiche, realizzate da dodici artisti e designer, che esalta la materia di cui sono composte, stravolgendone l’estetica e attribuendo a essa nuovi significati, per dare forma a oggetti che diventano metafore di una visione e di un pensiero.
Le opere in mostra sono a firma di Aldo Cibic, Alessandro Mendini, Andrea Branzi, Ettore Sottsass, George Sowden, Luigi Serafini, Marco Zanini, Martine Bedin, Matteo Thun, Michele De Lucchi, Nathalie Du Pasquier, Peter Shire.

LA PARTECIPAZIONE ATTIVA DEL PUBBLICO

Ceramics: Neverending Artworks presenta dunque autori fuori dagli schemi, che hanno osato riscrivere le regole del design per creare oggetti unici e fuggire dalla banalità del quotidiano. Lungo il percorso espositivo si incontrano molti protagonisti del movimento Memphis, per i quali la vita è anche ironia, l’estetica è anche etica e gli oggetti devono privilegiare la loro dimensione emozionale e sensoriale. Le opere e l’allestimento richiamano così l’attenzione del pubblico richiedendone una partecipazione attiva, un dialogo e un’interazione giocosa. Il progetto espositivo si sposa con la costante ricerca della bellezza e dell’unicità che Iris Ceramica Group da sempre dimostra scommettendo su nuove idee, senza fermarsi alle consuetudini.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.