Un omaggio commosso a un grande protagonista della pittura del Ventesimo secolo. Il Getty Museum di Los Angeles ha deciso di assegnare a Ellsworth Kelly (1923 – 2015) un riconoscimento postumo: il J. Paul Getty Award 2016, andato a lui e al violoncellista Yo-Yo Ma.
L’artista americano, scomparso nel 2015 all’età di 92 anni, era già stato selezionato prima della sua morte, e il comitato del Getty, che non ha fatto in tempo a celebrarlo ancora in vita, ha deciso di premiare lo stesso, anche se in ritardo, il suo grande contributo alla ricerca artistica e alla promozione della cultura. In questa occasione, festeggiata lo scorso ottobre, ha realizzato un breve video che sintetizza efficacemente la lunga carriera di Kelly, figura chiave dell’astrattismo minimale geometrico e della cosiddetta Hard Edge Painting: dai duri anni della Seconda Guerra Mondiale al periodo più fecondo della sua fondamentale ricerca sulle forme in pittura, passando per un importante periodo formativo in quel di Parigi.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.