La Tour Eiffel, il Louvre, Montmartre, il Sacro Cuore, l’Arco di Trionfo, il Moulin Rouge. Questi e tanti altri luoghi iconici di Parigi sono protagonisti di questo straordinario cortometraggio firmato dal filmmaker statunitense Taylor Faibank, titolare dello studio Light Owl Productions. Il breve video, girato durante una vacanza di due settimane nella capitale francese durante la quale l’autore è stato guidato in giro per la città dalla sua fidanzata, riesce a condensare in soli due minuti le atmosfere della Ville Lumière: le luci, il trambusto cittadino, il via vai dei turisti, ma anche il silenzio e la poesia. Il filmato è stato realizzato in hyperlapse, una tecnica di ripresa simile al più noto timelapse (una sequenza video molto veloce che condensa in poco tempo eventi di durata molto più lunga), in cui però il punto di vista della videocamera non è fermo ma si sposta continuamente.

Frenetico, vibrante e coinvolgente, Bonjour Paris – questo il titolo del cortometraggio – rappresenta un esempio di videoracconto che unisce con efficacia narrazione, evocazione e, perché no, promozione turistica.

– Valentina Tanni

www.lightowlproductions.com

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020). Collabora con la redazione di Artribune dalla sua fondazione.