Confermata la 59esima edizione del Salone del Mobile di Milano: ecco le date ufficiali

Sarà una manifestazione “in veste inedita, attenta a valorizzare le novità, le tecnologie e i progetti delle aziende”, dal 5 al 10 settembre 2021. Confermata anche la presenza il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Resta ancora attesa sul nome del curatore dell’evento.

Salone del Mobile a Rho Fiera
Salone del Mobile a Rho Fiera

Giunge a un lieto fine la vicenda del Salone del Mobile di Milanoche negli scorsi giorni aveva vacillato a causa delle insicurezze legate all’organizzazione dell’evento e delle conseguenti dimissioni del presidente Claudio Luti dal Consiglio di Amministrazione. Una notizia che aveva destato preoccupazione, tanto da mobilitare il sindaco di Milano Beppe Sala che, in un video pubblicato sui suoi canali social, aveva rivolto un appello per lo svolgimento della manifestazione, comunicando la disponibilità del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella di presenziare all’inaugurazione. Giunge ora la comunicazione delle date ufficiali del Salone, fissate dal 5 al 10 settembre 2021, quando si presume che l’emergenza sanitaria sarà rientrata, tanto da permettere lo svolgimento in serenità della più importante manifestazione italiana legata al design.

IL SALONE DEL MOBILE DI MILANO 2021

Dopo aver saltato un anno (si parla infatti di 59esima edizione, ma sarebbe il 60esimo anniversario) il Salone del Mobile per il 2021 è salvo. Gli organizzatori fanno infatti sapere che i dissidi interni sono stati appianati: “al termine di un costruttivo dibattito interno, di un intenso lavoro progettuale a cui ci siamo dedicati in queste settimane conclusosi con la totale condivisione e un voto unanime – in cui sono stati analizzati i punti di forza della Manifestazione, i valori storici e simbolici, quelli attuali e prospettici, la coerenza con il programma di rilancio dell’economia del Paese sotto la guida del nuovo Esecutivo, la rilevante condivisione della collettività, le aspettative sia di un pubblico professionale sia di quello generalista in Italia e nel mondo – i vertici del Salone del Mobile.Milano hanno definito i passaggi che nei prossimi giorni determineranno il percorso che porterà all’organizzazione dell’edizione di settembre”. Si parla quindi di una manifestazione decisamente nuova, in “veste inedita, attenta a valorizzare le novità, le tecnologie e i progetti delle aziende”. L’evento si terrà a FieraMilano Rho e sarà naturalmente “phygital”, sia fisico che digitale. Accoglierà nei suoi spazi mostre e percorsi tematici integrati con i prodotti e le novità degli ultimi 18 mesi, che dialogheranno con la nuova, inedita piattaforma digitale presentata prossimamente. Sarà infine diretto da un curatore di fama internazionale che “punterà a rafforzare legami, relazioni e azioni concrete con il tessuto economico e sociale che riconosce centralità e rilevanza al Salone del Mobile.Milano”. Il nome non è ancora stato svelato, anche se i rumors hanno già puntato l’attenzione sull’archistar Stefano Boeri, presidente della Triennale di Milano.

SALONE DEL MOBILE: IL COMMENTO DI BEPPE SALA

Il Salone del Mobile 2021 si farà ed è una bella notizia per Milano e l’Italia”, ha commentato sul suo profilo Facebook il sindaco di Milano Beppe Sala, che già nelle scorse settimane aveva caldeggiato lo svolgimento del Salone del Mobile come occasione da lasciarsi sfuggire. “Sarà un’edizione unica, che arriva dopo un anno di stop e in un contesto sanitario e socio-economico ancora delicato e complesso, sicuramente più che attrattiva. E già il fatto che quest’anno Milano ospiterà il Salone è di per sé un messaggio di speranza e fiducia di grandissimo valore, in vista della ripresa”, ha concluso. “E il Presidente della Repubblica mi ha riconfermato la sua disponibilità ad essere presente all’inaugurazione”.

SALONE DEL MOBILE: IL COMMENTO DEL PRESIDENTE DI FEDERLEGNOARREDO

“Ringrazio il consiglio di Presidenza di FederlegnoArredo, i componenti del CdA di Federlegno Arredo Eventi e i nostri imprenditori per aver condiviso punti di vista, idee e necessità”, ha affermatoClaudio FeltrinPresidente di FederlegnoArredo, “un lavoro di squadra che ci permetterà di organizzare un’edizione speciale, unica, come unico è il periodo che stiamo vivendo. Abbiamo vinto una grande sfida: dare alle aziende, dalle grandi alle piccole realtà, che rappresentano il tessuto della filiera, la migliore vetrina per valorizzare le eccellenze internazionali e del made in Italy. Ora proseguiremo in questa direzione, come sempre in stretta sinergia con la Città di Milano. Gli attestati di stima e vicinanza, giunti in questi giorni da parte di tutte le istituzioni nazionali e locali, sono il riconoscimento migliore ai tanti imprenditori che negli anni hanno reso il Salone del Mobile un concept unico e ammirato nel mondo”.

-Giulia Ronchi

https://www.salonemilano.it/en

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Ha collaborato con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne.