Il Green Pass fa bene ai musei. Numeri di accesso eccellenti in estate

Ad agosto 2021, dopo le l’introduzione della misura del Green Pass, sono stati molti gli italiani che sono tornati nei musei. Ecco i dati

Roma città chiusa, progetto fotografico di Anton Giulio Onofri - Colosseo
Roma città chiusa, progetto fotografico di Anton Giulio Onofri - Colosseo

Non sono bastate le minacce di boicottaggio, le levate di scudi, gli editoriali irresponsabili di alcuni giornali d’arte, le shit storm a mezzo social sulle pagine delle più importanti istituzioni italiane, le dimissioni. Il Green Pass nei musei ha centrato i risultati che si era posto. E a dimostrarlo sono i numeri. È quanto si apprende oggi da una comunicazione inviata dal Ministero dei Beni Culturali che non lascia margine ad incertezze. Riconfermando anche la passione degli italiani per la cultura.

VINCONO I MUSEI: I DATI

Sono stati infatti 4 milioni gli italiani che hanno visitato i luoghi del patrimonio e dell’arte contemporanea del nostro Paese da maggio 2021 (mese della riapertura) ad oggi con una crescita di oltre il 155% rispetto allo scorso anno, anche grazie alla ripresa del turismo internazionale. C’è ovviamente un decremento rispetto ai dati del mondo pre pandemia, ma tutto sommato i numeri sono positivi. Nel mese d’agosto, dopo l’introduzione del Green Pass, i numeri sono cresciuti.

La campagna del MIC sul Green Pass
La campagna del MIC sul Green Pass

BENE ANCHE LE AREE INTERNE

Ha vinto la fiducia:  Il Colosseo ha segnato +156%, gli Uffizi +46%, Pompei +20%, Paestum +30%, Museo archeologico di Napoli +79%, Musei reali di Torino +25%, Castel Sant’Angelo +78%, tra gli altri. È inoltre aumentato il turismo di prossimità e a beneficiarne sono state le istituzioni delle aree interne. “Questi numeri positivi testimoniano che il green pass non scoraggia i visitatori. Per alcuni sarebbe stato un ostacolo, invece l’aumento delle vendite dei biglietti oltre il 150% è legato al fatto che la gente si sente più sicura perché sa che chi è in quella stessa sala o chi è passato in quei luoghi ha il green pass”, ha dichiarato il Ministro della Cultura Dario Franceschini. Bene ora procedere dunque su un incremento ulteriore della certificazione verde che, da qualche giorno, è indispensabile anche per i viaggi a lunga percorrenza.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.