L’esclusiva fiera d’arte Nomad questa estate sarà a Capri

Dopo Monaco, St. Moritz e Venezia, la fiera di arte e design dedicata a collezionisti e intenditori questa estate inaugurerà un nuovo avamposto a Capri. Si svolgerà nell’antica Certosa

Norberto Chavez Tapia, View of Certosa di San Giacomo from the Northwest, fonte Wikipedia, CC BY SA 2.0
Norberto Chavez Tapia, View of Certosa di San Giacomo from the Northwest, fonte Wikipedia, CC BY SA 2.0

Si terrà tra il 6 e il 10 luglio 2022 la decima edizione di Nomad, la “fiera non fiera” – così come è stata spesso definita – che vuole cambiare il futuro delle fiere dedicata all’arte e al design, concepita come un evento privato pensato per collezionisti e imprenditori. A caratterizzare la rassegna è la sua natura “nomade”: 6ogni edizione si tiene in un luogo diverso – aventi tutti in comune l’essere lussuosi ed esclusivi –, come Samedan a St. Moritz, Monaco e Venezia. Nomad si accinge a testare, questa estate, una quarta location, Capri, e a ospitare la fiera sarà la Certosa dell’isola, “un monastero monumentale del XIV secolo con chiostri e giardini che si affaccia sui Faraglioni, a pochi passi dalla famosa Piazzetta”, sottolinea una nota pubblicata sul sito web di Nomad.

LA FIERA NOMAD A CAPRI

Fondata da Giorgio Pace (specialista nella comunicazione dei marchi di lusso come Bulgari e Louis Vuitton) e da Nicolas Bellavance-Lecompte (co-fondatore della Galleria Carwan di Beirut) con l’obiettivo di “ripensare l’idea classica di fiere ed esposizioni”, Nomad ha inaugurato la prima edizione nel 2017 a Monaco – presso Villa La Vigie, risalente ai primi del Novecento, un tempo abitate dalla famiglia monegasca e negli anni Novanta dallo stilista Karl Lagerfeld –, per poi debuttare a St. Moritz nel 2018, nell’antica Chesa Planta del XVI secolo. Risale al 2019 la tappa veneziana, presso Palazzo Soranzo Van Axel. “Nel corso delle sue trascorse edizioni Nomad si è distinta per l’intimità che offre ai propri visitatori, caratteristica che la rende unica nel panorama degli eventi d’arte e design”, ci raccontava Nicolas Bellavance-Lecompte in questa intervista. “La filosofia e il modello di Nomad sono sostenute dal desiderio di creare nuovi dialoghi tra arte, design e architettura in più destinazioni nel mondo”.  Peculiarità della fiera è creare connessioni tra le opere esposte e le architetture dei luoghi che ospitano la rassegna; per Capri possiamo già immaginare che si tratterà di un dialogo suggestivo, complici le antiche mura della Certosa, la cui edificazione risale al 1371 per volere del conte Giacomo Arcucci su un terreno donato dalla Regina Giovanna I D’Angiò.

– Desirée Maida

Capri // dal 6 al 10 luglio 2022
Nomad
Certosa di Capri
https://www.nomad-circle.com/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.