Le prime immagini di Artissima 2021, la fiera che parla tante lingue

Europa, Medio Oriente, Sud America, Russia: tante le provenienze degli espositori che partecipano alla 28esima edizione di Artissima, la quale si riconferma, anche nell’era post pandemica, la fiera più internazionale del panorama italiano. Ecco le prime immagini dell’inaugurazione e le prime impressioni di Artribune.

artissima 2021 ph Irene Fanizza
artissima 2021 ph Irene Fanizza

Con Artissima 2021 prosegue il calendario delle fiere italiane tornate in presenza in questo autunno. Insomma, si riparte. Dopo Milano e Verona è il turno di Torino, che non risulta affatto arrugginita dagli ultimi mesi di fermo: Artissima si riconferma anche in questa 28esima edizione una kermesse sperimentale e fortemente internazionale, con espositori (poco più della metà dei partecipanti) provenienti da tutta Europa, ma anche da Sudamerica e Medio Oriente. Tra gli stand si vede una minore quantità di pittura rispetto alle altre fiere, con grande attenzione soprattutto a fotografia, installazione e mixed media. Le prime ore di apertura sono state caratterizzate da un afflusso di visitatori misurato ma di qualità con una percezione piuttosto positiva degli espositori– non pochi i galleristi che hanno riferito di aver già venduto le prime opere o di essere in procinto di chiudere affari significativi – e con una buona atmosfera percepita frutto di una strategia seguita dalla fiera che punta sull’attenzione per i grandi collezionisti e su una selezione di opere di qualità in ambienti più ariosi che beneficiano della diminuzione del numero di espositori. E che fa ben sperare chi ha investito una fetta di risorse, anche dopo il duro periodo pandemico, per essere incluso all’interno della vetrina torinese. Nell’attesa di proporvi, come di consueto, le nostre classifiche dei migliori stand e delle migliori opere di Artissima, abbiamo raccolto le prime immagini dell’apertura…

-Giulia Ronchi

SCARICA QUI L’AGENDISSIMA PER RESTARE INFORMATO SUGLI EVENTI DELLA ART WEEK

https://www.artissima.art/

Eventi d'arte in corso a Torino

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Ha collaborato con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne.