Fiere d’autunno. Le prime anticipazioni su FIAC e Paris Internationale a Parigi

L’art week parigina è prevista per la metà di ottobre, ma le due fiere più attese (la longeva FIAC e la giovane Paris Internationale) hanno già rivelato gallerie e sezioni che animeranno le loro prossime edizioni

FIAC 2018
FIAC 2018

Nelle scorse settimane vi abbiamo svelato le prime anticipazioni sulle fiere che inaugureranno in Italia in autunno (ArtVerona dall’11 al 13 ottobre e Artissima dall’1 al 3 novembre). Ad essere in pieni preparativi per i prossimi eventi fieristici non è soltanto il mondo dell’arte italiano, ma anche quello estero: vi abbiamo già parlato infatti di Chicago Invitational, promossa da NADA – New Art Dealers Alliance, e della settima edizione di Cosmoscow, in programma a Mosca dal 6 all’8 settembre. Adesso ci spostiamo a Parigi, che a ottobre ospiterà la sua art week che conta, tra le tante fiere, la longeva FIAC (giunta alla sua 46esima edizione) e la più giovane Paris Internationale, che quest’anno compie 5 anni.

FIAC 2018. Victoria Miro. Il solo show di Grayson Perry
FIAC 2018. Victoria Miro. Il solo show di Grayson Perry

FIAC 2019. GALLERIE E SEZIONI

In programma dal 17 al 20 ottobre al Grand Palais, FIAC quest’anno ospiterà 197 gallerie provenienti da 29 paesi, tra cui Costa d’Avorio e Iran, alla loro prima volta in fiera. Tra gli espositori del 2019, 9 ritornano nuovamente a FIAC, ovvero Lisson (Londra, New York, Shanghai), Nara Roesler (San Paolo, Rio de Janeiro, New York), Contemporary Fine Arts (Berlino), hunt kastner (Praga), Campoli Presti (Parigi, Londra), Tomio Koyama (Tokyo), Galerie Papillon (Parigi), Sprovieri (Londra), Baronian Xippas (Bruxelles). Oltre alla Main Section, un’altra sezione attesa è Lafayette, promossa dal Galeries Lafayette Group, dedicata agli artisti e alle gallerie emergenti. Spazio poi al design, con le gallerie Jousse entreprise, Galerie kreo, LAFFANOUR – Galerie Downtown, Eric Philippe e Galerie Patrick Seguin, e a FIAC Projects, con una trentina di sculture e installazioni, all’interno del Petit Palais e sull’Avenue Winston Churchill. Quest’anno, FIAC Projects è stato ideato in collaborazione con Rebecca Lamarche-Vadel, curatrice della prossima Biennale di Riga. Ritorna anche FIAC Hors les Murs, mostra diffusa di sculture e installazioni che si sviluppa in diversi luoghi della città, tra cui il Jardin des Tuileries, la Place de la Concorde, il Musée national Eugène Delacroix e Place Vendôme.

Paris Internationale 2017
Paris Internationale 2017

LA QUINTA EDIZIONE DI PARIS INTERNATIONALE

Nata nel 2015 dall’intuizione di cinque gallerie  emergenti – Crèvecoeur, High Art, Antoine Levi, Sultana e Gregor Staiger – Paris Internationale si è imposta fin dalla sua prima edizione come uno degli eventi più interessanti della Paris Art Week, supportando gallerie e spazi non profit emergenti e promuovendo i giovani artisti. Quest’anno la fiera si svolgerà dal 16 al 20 ottobre, nella stessa sede dello scorso anno, ovvero una villa del XIX secolo situata al numero 16 di rue Alfred de Vigny, non lontana dall’Arco di Trionfo. Parteciperanno all’edizione 2019 poco più di 40 gallerie, provenienti da più di 15 paesi. Affiancheranno le gallerie fondatrici, tra le altre, Bodega (New York), Carlos / Ishikawa (Londra), Croy Nielsen (Vienna), Deborah Schamoni (Monaco), Koppe Astner (Glasgow) e Union Pacific (Londra), e le italiane Federico Vavassori (Milano) e Spazio Veda (Firenze).

– Desirée Maida

Parigi
Dal 17 al 20 ottobre 2019
FIAC
Grand Palais
www.fiac.com

Dal 16 al 20 ottobre 2019
Paris Internationale
16, Rue Alfred De Vigny
www.parisinternationale.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.