Cosmoscow 2019 all’insegna dell’Italia. Ecco come sarà la settima edizione della fiera russa

La fiera d’arte contemporanea si terrà dal 6 all’8 settembre a Mosca. Quest’anno viene dedicato un focus alle gallerie italiane, oltre a ospitare espositori provenienti da tutta Europa e non solo

Cosmoscow
Cosmoscow

Ritorna anche quest’anno Cosmoscow, fiera d’arte contemporanea russa che dal 6 all’8 settembre animerà gli spazi del Gostiny Dvor, l’antico edificio del mercato coperto di Mosca. Giunta alla sua settima edizione, la rassegna – supportata, tra gli altri, da Credit Suisse e Qatar Airways – vedrà la partecipazione di oltre 60 gallerie provenienti dall’Europa e non solo. In particolare, Cosmoscow 2019 sarà all’insegna dell’Italia, con la sezione Focus che vedrà protagonista un gruppo di gallerie italiane.

LE GALLERIE DI COSMOSCOW 2019

Come già accennato, sono oltre 60 le gallerie che quest’anno parteciperanno a Cosmoscow, tra cui Giorgio Persano (Torino), Galerie Frank Elbaz (Parigi) e Georg Kargl Fine Arts Gallery (Vienna), Emanuel Layr (Vienna e Roma), Peres Projects Gallery (Berlino) e Temnikova & Kasela (Tallinn). Per questa edizione della fiera, si è scelto di dedicare un focus sulle figure di spicco dell’avanguardia comunista e sulle opere degli anni Sessanta e Ottanta: Giorgio Persano presenterà opere di Michelangelo Pistoletto, che parteciperà al programma Cosmoscow Talks; la Galerie Frank Elbaz presenterà invece opere di Dmitri Prigov, Julije Knifer e Mangelos. La sezione Focus, invece, sarà dedicata alle gallerie italiane, che porteranno in fiera opere di artisti di origine russa: la Galleria Sara Zanin Z20 (Roma) presenterà una personale di Ekaterina Panikanova, mentre C + N Canepaneri (Milano) esporrà opere di Roger Hiorns, Alberto Garutti e Arseny Zhilyaev. Inaugurata lo scorso anno, la sezione Enhanced Edition presenterà gallerie che si occupano di stampe e multipli di artisti contemporanei affermati a prezzi base, mentre la sezione Discovery accoglierà le gallerie emergenti che promuovono giovani artisti.

GLI OBIETTIVI DELLA FIERA COSMOSCOW

“Quest’anno siamo lieti di accogliere un numero notevole di partecipanti internazionali di alto livello”, ha dichiarato Margarita Pushkina, direttrice e fondatrice di Cosmoscow International Contemporary Art Fair. “Ciò dimostra che la nostra forte convinzione e gli investimenti nello sviluppo della Fiera come piattaforma internazionale stanno dando i loro frutti. Siamo incoraggiati dal continuo supporto dei nostri nuovi e consolidati partner, è gratificante notare che le persone e le istituzioni attorno a Cosmoscow crescano di anno in anno. Siamo lieti di annunciare che a partire da quest’anno in fiera verranno effettuati acquisti a beneficio delle collezioni museali. Tutto ciò”, conclude Pushkina, “crea un effetto sinergico che è cruciale per la missione di Cosmoscow di costruire e sviluppare il mercato dell’arte contemporanea in Russia, promuovendo gli artisti russi in un contesto globale”.

– Desirée Maida

Mosca // dal 6 all’8 settembre 2019
Cosmoscow International Contemporary Art Fair
Gostiny Dvor
www.cosmoscow.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.