25 anni di Artissima a Torino: tutte le novità dell’edizione 2018

Oltre alla nuova sezione “Suoni” nella sede delle OGR, la musica, le installazioni sonore e i laboratori a tema pervadono tutta l’edizione del venticinquesimo anniversario della fiera anche quest’anno diretta da Ilaria Bonacossa

Artissima 2017
Artissima 2017

Si avvicina l’inaugurazione – il 1 novembre presso l’Oval di Torino – di Artissima che quest’anno compie 25 anni e, presentazione dopo presentazione, si aggiungono nuovi tasselli di ciò che succederà in fiera in questa edizione. Cosa non è stato ancora detto, prima dalla viva voce della direttrice Ilaria Bonacossa intervistata da Artribune, e poi, nel corso delle anticipazioni lanciate a luglio? Innanzitutto qualche dato aggiornato: saranno 195 le gallerie selezionate da 35 Paesi, qualcuna in più (“non di tanto, abbiamo fatto uno strappo alla regola a causa della qualità alta delle proposte, con una new entry dall’Angola”) rispetto alle 189 preventivate, ma sempre nel segno di una linea ormai avviata. “Artissima cresce se diventa più piccola perché questo ne rafforza l’identità”, ha detto Fulvio Gianaria, Presidente della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, in conferenza stampa alle OGR, sede dell’autentica novità di quest’anno: la sezione Sound, dedicata alle indagini sonore contemporanee e co-curata dal direttore artistico delle Officine Grandi Riparazioni, Nicola Ricciardi, che ha promesso “artisti da sogno come ospiti”, da Charlemagne Palestine a Tomás Saraceno fino a Susan Philipsz.

 JAMES RICHARD, Abyss Film, Kestnergesellschaft, Hannover, 2016-2017 Installation view Courtesy Isabella Botolozzi, Milan

JAMES RICHARD, Abyss Film, Kestnergesellschaft, Hannover, 2016-2017 Installation view Courtesy Isabella Bortolozzi, Berlin

I NUOVI PROGETTI SPECIALI

Tra i nuovi Progetti speciali si inserisce quello di carattere formativo itinerante Artissima Experimental Academy, nato in collaborazione con COMBO, concept di ospitalità innovativa che mira alla realizzazione di grandi ostelli, residenze per studenti, pensionati che puntano a riqualificare e migliorare il quadro sociale e ambientale e che inaugurerà a Torino, Milano, Bologna e Venezia nel 2019. Nei giorni e negli spazi della fiera 25 studenti internazionali parteciperanno, così, ad una scuola strutturata come un ambiente immersivo dove si sinterizzeranno suono, ricerca acustica, arte e performance. Questo primo appuntamento vedrà la partecipazione di Jan St. Werner, co-fondatore del duo elettronico tedesco Mouse on Mars. Per i bambini, invece, c’è Artissima Junior, un laboratorio ideato e creato in collaborazione con Juventus e sviluppato da Zonarte per realizzare una grande installazione ambientale dentro l’Oval, insieme all’artista sud-americana Alek O.

LE ALTRE NOVITÀ DELL’EDIZIONE 2018

Artissima 2018 presenta la prima edizione del New Entries Fair Fund powered by Professional Trust Company, un nuovo fondo triennale nato per sostenere le gallerie candidate alla sezione New Entries: quest’anno parteciperanno, così, gratuitamente alla fiera ADA-project (Roma), This Is Not a White Cube (Luanda), Cecilia Brunson (London), scelte da un apposito comitato di selezione, in collaborazione con Lucrezia Calabrò Visconti, curatrice New Entries 2018.

RISTORAZIONE E VIP LOUNGE D’ARTISTA

Infine, per quanto riguarda il comparto ristorazione, viene confermata la collaborazione con la chef Mariangela Susigan del Ristorante Gardenia di Caluso che quest’anno gestirà, oltre al ristorante della vip lounge, anche l’offerta del bistrot per la seconda edizione concepito ad hoc by Lago Design. Sempre a proposito della vip lounge, la cura dell’edizione di quest’anno nasce da un’idea dello studio Vudafieri Saverino Partners che sceglie di installare un metaforico cielo sotto il quale accogliere gli ospiti. Il temporaneo pavimento di Cantiere1 / Terrazzo, creato da Roberto Coda Zabetta a Napoli per il complesso della SS. Trinità delle Monache con il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee / MADRE, diventa, così, protagonista di un inedito concept.

– Claudia Giraud

Artissima 25 yrs
International Fair of Contemporary Art
2-4 novembre 2018
Oval, Torino
www.artissima.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).