Al via a Milano le iscrizioni per il workshop internazionale dell’ICAMT in progettazione museale

Terza edizione del workshop in lingua inglese sulla progettazione museale, promosso dal Comitato Internazionale dell’ICOM per l’architettura e le tecniche museali, che approda a Milano dopo San Paolo e Lisbona

MUSEU DA IMIGRAÇÃO
MUSEU DA IMIGRAÇÃO

Sarà Milano la sede di un workshop internazionale in lingua inglese sull’architettura e le tecniche dei musei. Dopo le prime due edizioni tenutesi rispettivamente a San Paolo nel 2016 e a Lisbona nel 2018, il promotore dell’iniziativa, ICAMT – International Committee for Architecture and Museum Techniques, ha infatti scelto la città lombarda per organizzare la terza edizione di Architecture and museum tecniques, in sinergia con Comune, ICOM – International Council of Museums, Politecnico, Ordine degli Architetti e la Fondazione.

L’EDIZIONE MILANESE

“L’appuntamento formativo di museografia proposto a Milano dall’International Committe for Architecture and Museum Techniques s’innesta nella strategia del Comitato Italiano per l’apertura al confronto sui temi proposti da ICOM e sollecitare la sempre maggiore partecipazione dei professionisti museali italiani al dibattito internazionale”, spiega ad Artribune Tiziana Maffei, presidente di ICOM Italia. “Nello specifico, il tema attualissimo dello spazio museale, alla luce del ruolo impegnativo assunto dai musei come luogo di mediazione, narrazione, relazione, integrazione culturale e contributo alla crescita delle comunità, richiede competenze e capacità di lavorare in un approccio interdisciplinare recuperando il necessario rapporto tra architetti museografi e curatori museali”.

IL WORKSHOP

Per cinque giorni – dal 28 gennaio all’1 febbraio – professionisti e studenti di architettura, ingegneria, museologia, arte, curatela e aree affini potranno, infatti, approfondire i temi della sostenibilità e gestione dei musei, del concept di mostre e pensiero progettuale, dell’impatto della valutazione delle collezioni e controllo del clima e depositi. Il tutto grazie al contributo di relatori d’eccellenza come Jean Hilgersom, Presidente ICAMT e dal 2004 CEO di ToornendPartners, società di consulenza per grandi istituzioni museali nei Paesi Bassi, come il Museo Boijmans Van Beuningen, il Rijksmuseum, il Museo Kröller Müller e il Centraal Museum; o come Maddalena D’Alfonso,  architetto specializzato nella Divulgazione del Design museale che, in oltre 15 anni di insegnamento, ha sviluppato una metodologia ispirata dalla coopetizione o dalla cooptazione: un neologismo coniato per descrivere la competizione cooperativa, basata sull’interdipendenza sociale. Il workshop, rivolto principalmente a professionisti per un totale di 70 iscritti, di cui 10 studenti, con il rilascio di crediti sia universitari che professionali, si svolgerà all’Auditorium di Palazzo Reale, al Politecnico di Milano, all’Ordine degli Architetti, alla Fondazione Prada, al Castello Sforzesco, alla Pinacoteca Ambrosiana, al Museo del ‘900, alla Pinacoteca Nazionale di Brera, alla Galleria D’Arte Moderna, alla Fondazione Boschi Di Stefano e in molti altri musei.

– Claudia Giraud

https://www.eventbrite.com.br/e/icamt-2019-milano-workshop-registration-51777938207
http://jobs.artribune.com/competitions/icamt-workshop-on-architecture-and-museum-techniques/2833.php

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).