4 fumetti per le ultime settimane d’estate

Ultimo appuntamento con il nostro speciale dedicato ai fumetti da leggere sotto l’ombrellone. Ancora quattro suggerimenti per augurarvi una buona lettura in queste settimane d’estate.

Che stiate trascorrendo questo agosto rovente al mare, in montagna o sul terrazzo della vostra abitazione, ecco una serie di uscite imperdibili per gli amanti della nona arte: dal piccolo capolavoro “bucolico” di Jérémie Moreau al nuovo romanzo illustrato di Sergio Gerasi dedicato agli amanti dell’arte. Buona lettura!

Alex Urso

1. PENSS IL FILOSOFO-CACCIATORE

Siamo abituati a immaginare gli uomini primitivi come persone devote solo alla caccia e troppo concentrate a sopravvivere per dedicarsi ad altro. Ma era proprio così? A mettere la pulce nell’orecchio al lettore è Jérémie Moreau, il talento francese già noto per La saga di Grimr (premiato nel 2018 come miglior libro al Festival di Angoulême). La sua ultima opera è un lungo racconto che ha come protagonista Penss, giovane cacciatore primitivo che trascorre le sue giornate contemplando la bellezza della natura.
Rifiutato dal suo clan, e per questo costretto a sopravvivere da solo, il ragazzo – incapace di aggredire gli animali – preferisce perdersi in pensieri filosofici decisamente opposti a quelli dei suoi simili: ciò che gli interessa non è correre e cacciare, ma sviluppare una propria armonia con il mondo, rispettando la natura e la sua diversità. Una “favola” bucolica decisamente godibile nonostante la profondità del contenuto.

Jérémie Moreau – Penss e le pieghe del mondo
Tunué, Latina 2021
Pagg. 229, € 25,65
ISBN 9788867903979
www.tunue.com

2. UN LIBRO DI STAGIONE

Guido Brualdi, Stagione. BD Edizioni, Milano 2021

Se c’è un fumetto che questa estate non deve mancare nella vostra valigia, quello è Stagione. Per più di un motivo: innanzitutto perché è un libro leggero – nel senso meno riduttivo del termine. E poi perché, fondamentalmente, è un libro che parla di cotte “stagionali”, appunto: amori che nascono con l’arrivo del primo sole e che muoiono all’imbrunire.
Realizzato dall’illustratore e fumettista pesarese Guido Brualdi, il volume è un’immersione nei sentimenti confusi di un buffo ragazzo della provincia italiana. Perso nella “nebbia” della post-adolescenza, il protagonista della storia si invaghisce (con tanto di occhi a cuoricino) della barista del paese. Eppure l’amore a volte dura il tempo di un battito di ciglia, e a quel punto fare i conti con la realtà diventa un gioco spietato e necessario. Disegnato con tratto spesso e calcato, il fumetto di Brualdi viaggia rapidissimo e divertente. Un po’ come l’estate, appunto, che prima di finire sai già che ti mancherà e ne vorresti ancora.

Guido Brualdi – Stagione
BD Edizioni, Milano 2021
Pagg. 176, € 13
ISBN 9788834906460
www.edizionibd.it

3. IL NUOVO FUMETTO DI SERGIO GERASI

Un virus si sta diffondendo a Milano, ma non c’entra nulla con la pandemia. A contagiare il capoluogo meneghino sono infatti i The Virus, il collettivo artistico protagonista del nuovo fumetto di Sergio Gerasi. L’Aida – questo il titolo del volume – racconta la storia di una ragazza alto-borghese. Litigi asfissianti con la madre, una tesi universitaria che non riesce a portare a termine e turbamenti esistenziali di varia natura affliggono le giornate della giovane dai capelli rossi. Nulla sembra dare ristoro ai suoi pensieri negativi. Nulla, se non un bizzarro collettivo di artisti: ragazzi emarginati e fuori dagli schemi che stanno seminando il panico in città.
Con le loro incursioni creative, i The Virus conquistano Aida, accogliendola all’interno di un mondo insospettabile, fatto di incursioni notturne e installazioni urbane illegali. La parte centrale del libro è, infatti, una spassosa sequenza di interventi artistici a cavallo tra street art e performance: opere fittizie, certo, eppure decisamente ben congegnate dall’autore. È così che Milano si risveglia ogni mattina con un nuovo intervento provocatorio, mirato a sottolineare il rapporto malsano della nostra società con i social media. Uno su tutti? La pungente rivisitazione del celebre “dito medio” di Maurizio Cattelan in piazza degli Affari. Un fumetto ben orchestrato, che tradisce (ed è una felice sorpresa) l’aspetto apparentemente “adolescenziale” della trama.

Sergio Gerasi – L’Aida
Bao Publishing, Milano 2021
Pagg. 176, € 19
ISBN 9788832735161
www.baopublishing.it

4. CENERENTOLA IN VERSIONE PUNK

Fumettibrutti, Roberta (Joe1) Muci, CenerentolA. Feltrinelli Comics, Milano 2021

C’era una volta una fanciulla di nome Cenerentola. La fiaba la conosciamo tutti. Ma chi avrebbe mai sospettato che la dolce e sognante protagonista si sarebbe un giorno rifiutata di sposare il principe, ritenendolo un insulso bambolotto? Molto meglio rimanere libere e sole, piuttosto che cedere alle false lusinghe di un matrimonio combinato.
Sono queste le insolite premesse del nuovo fumetto “punk” scritto da Fumettibrutti e disegnato da Joe1. Edito da Feltrinelli Comics, il graphic novel è una dissacrante riscrittura della celebre storia per bambini. Dimenticate tuttavia i personaggi ben noti del racconto originale: nel fumetto in questione la fata madrina è un’attivista transgender, Lucifero un gatto che si guadagna da vivere grazie alla capacità di parlare con Satana, mentre Anastasia e Genoveffa si ribellano al ruolo di arcigne sorellastre stringendo con Cenerentola un legame di autentica sorellanza. Un graphic novel che riflette sull’importanza di sfuggire agli schemi e alle etichette imposti dal conformismo sociale.

Fumettibrutti, Roberta (Joe1) Muci – CenerentolA
Feltrinelli Comics, Milano 2021
Pagg. 112, € 16
ISBN 9788807550805
www.feltrinellieditore.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura (Accademia di Belle Arti di Brera). Laureato in Lettere Moderne (Università di Macerata, Università di Bologna). Corsi di perfezionamento in Arts and Heritage Management (Università Bocconi) e Arts and Culture Strategy (Università della Pennsylvania). Tra le istituzioni con cui ha collaborato in questi anni: Zacheta - National Gallery of Art di Varsavia, Istituto Italiano di Cultura di Varsavia, Padiglione Polacco - 16. Mostra Internazionale di Architettura Biennale di Venezia, Fondazione Benetton (catalogo “Imagus Mundi”), Adam Mickiewicz Institute. Nel 2017 è stato curatore della “Biennale de La Biche”. Dal 2014 scrive di arte per Artribune. Sempre per Artribune cura “Fantagraphic”, la rubrica di fumetti del sito. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali.