Street Art e alta moda. Zevs a Hong Kong

Over the Influence, Hong Kong ‒ fino al 4 agosto 2018. La galleria asiatica ospita gli interventi di Zevs, street artist noto in tutto il mondo. Offrendo un punto di vista alternativo sui simboli commerciali della moda.

Supreme même, exhibition view at Over the Infuence, Hong Kong 2018, courtesy the gallery
Supreme même, exhibition view at Over the Infuence, Hong Kong 2018, courtesy the gallery

Lui è un graffitaro già celebre a Parigi negli Anni Novanta e attualmente tra le figure più importanti della Street Art globale. Christophe Aguirre Schwarz, alias Zevs (Saverne, 1977) vive tra Parigi e Berlino, ma ora è tornato a Hong Kong con Supreme même, una serie composta da lavori su tela, sculture, murales e installazioni, negli spazi asiatici di Over the Influence, che ha però la sua prima sede a Los Angeles.

ICONE E DISTORSIONI

Zevs è conosciuto soprattutto per la serie Liquidation, dedicata a loghi altamente riconoscibili ridipinti in forme decostruite. Marchi globali come Chanel, Louis Vuitton, Coca-Cola, Shell, Google, deformati o “liquidati” in sottili fasce di vernice gocciolante. La distorsione operata su queste icone commerciali dovrebbe ridicolizzare l’aura di ricchezza e status che questi simboli portano con sé.
Supreme même, nello specifico, esplora la relazione tra due super marchi: uno, re del fashion da passerella, come Louis Vuitton, che da qualche tempo collabora con un marchio hypebeast per eccellenza come Supreme.

Supreme même, exhibition view at Over the Influence, Hong Kong 2018, courtesy the gallery
Supreme même, exhibition view at Over the Influence, Hong Kong 2018, courtesy the gallery

LOGHI SGOCCIOLANTI

La mostra, nella presentazione che ne fa la galleria, “è una testimonianza della natura incestuosa della collaborazione dei due marchi”. Il margine di ambiguità è però enorme: qualcuno può leggerla invece come una glorificazione elegante e straordinariamente riuscita della logomania di ritorno di cui tanto LV che Supreme sono attualmente protagonisti.
Supreme même, in ogni caso, segna il ritorno di Zevs a Hong Kong dopo nove anni di assenza. C’era già stato nel 2009, quando fu arrestato per aver piazzato la pittura di uno sgocciolante logo Chanel sulla facciata di un flagship store Giorgio Armani.
Da allora, però, molte cose sono cambiate a Hong Kong, in Cina e nel modo intero.

Aldo Premoli

Hong Kong // fino al 4 agosto 2018
Supreme même
OVER THE INFLUENCE
1/F, 159 Hollywood Road
http://overtheinfluence.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Aldo Premoli
Milanese di nascita, vive a Noto e Cernobbio. E poi New York e Washington, dove lavorano i suoi figli. Tra il 1989 e il 2000 dirige periodici specializzati nel settore tessile abbigliamento come “L’Uomo Vogue”. Nel 2001 fonda Apstudio e fornisce consulenze ad aziende e associazioni industriali italiane e straniere. Nel 2013 e 2014 dirige “Tar magazine”, rivista di arte, scienza ed etica. Blogger di “Huffington Post”. Direttore della piattaforma super local “SudStyle.it”; senior curator di San Sebastiano Contemporary a Palazzolo Acreide; a Catania ha fondato l’onlus Mediterraneo Sicilia Europa, che si occupa di integrazione scolastica di minori in difficoltà. Dal 2020 visiting professor presso l’Accademia di Belle Arti di Brera.