Il ritorno di dOGUMENTA: la rassegna d’arte contemporanea dedicata ai cani vola a Los Angeles

dOGUMENTA, la prima rassegna d’arte contemporanea dedicata ai cani, vola da New York a Los Angeles. Il team è sempre lo stesso: la critica d’arte Jessica Dawson e il suo simpatico Yorkshire, Rocky

Jessica Dawson e Rocky in giro per mostre. Ph. Jason Falchook
Jessica Dawson e Rocky in giro per mostre. Ph. Jason Falchook

La critica d’arte Jessica Dawson esporta a Los Angeles la sua dOGUMENTA, la prima mostra d’arte contemporanea dedicata ai cani, sempre supportata da Rocky, un esemplare di Yorkshire.

DOPO NEW YORK CI RIPROVA A LOS ANGELES

Arriverà, dunque, a Los Angeles a settembre 2018, dOGUMENTA, il format ideato dalla critica d’arte Jessica Dawson parafrasando il nome di una delle mostre più famose al mondo, Documenta, con l’inserimento della parola “dog”. Si tratta di una rassegna ideata per gli amici a quattro zampe con opere interattive pensate proprio per loro. L’evento nella Grande Mela ha avuto un buon riscontro con 4.000 ospiti tra cui un gatto, una tartaruga, 1400 cani che hanno attraversato le sale del Brookfield Place di New York, dove si svolgeva la manifestazione. La prima edizione californiana della rassegna si terrà nel centro commerciale FIGat7th a settembre e ospiterà otto nuove opere di artisti locali. L’entrata sarà gratuita. La scelta è ricaduta sulla città degli angeli, come spiega Jessica Dawson in un’intervista ad Artnet, perché “quando con Rocky abbiamo visitato Los Angeles lo scorso dicembre, siamo rimasti sconvolti da quanti cuccioli siano lasciati liberi durante le mostre. C’erano Labradoodles da Hauser and Wirth, Morkies all’inaugurazione di una mostra allo Standard Hotel e cuccioli di ogni razza sono i protagonisti dei fantastici murales che rivestono i muri del centro del distretto culturale.” Trasferire la mostra nella west coast, dunque, è stata una scelta naturale.

Jessica Dawson e Rocky in giro per mostre. Ph. Jason Falchook
Jessica Dawson e Rocky in giro per mostre. Ph. Jason Falchook

GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE ALLA CONQUISTA DELL’ARTE

dOGUMENTA non è il primo caso di mostra dedicata ai cani. Nel 2016, è stata organizzata una grande esposizione tutta ad altezza quadrupede, dal designer inglese Dominic Wilcox. L’evento è durato solamente due giorni, ma era pensato per incentivare il gioco e la socializzazione tra cani e padroni. In seguito è partita anche una grande campagna di sensibilizzazione denominata PlayMore. Impossibile è dimenticare il caso di Riley, un cucciolo di Weimaraner, ultimo acquisto del Museum of Fine Arts di Boston: nominato conservatore, Riley ha il compito di individuare tarme e parassiti dannosi per le opere. Si tratta di un progetto pilota che si spera possa essere adottato anche da altri spazi espositivi.

LOS ANGELES, LA TERRA DELLE MOSTRE IMPOSSIBILI

Al di là delle considerazioni personali di Jessica Dawson, resta il fatto che, come vi abbiamo già raccontato in più occasioni, Los Angeles sia una delle città più vivaci nel campo dell’arte contemporanea. Ne è la prova l’ufficializzazione di una nuova fiera targata Frieze che si svolgerà nel febbraio 2019, nonostante le difficoltà oggettive: a differenza di New York e Londra, Los Angeles non ha un vero e proprio distretto per l’arte contemporanea e le esperienze precedenti, con fiere come Art Platform Los Angeles, Paris Photo Los Angeles, FIAC LA e Paramount Ranch, sono state tutte abbastanza fallimentari. Al di là del mercato, Los Angeles è anche la meta prediletta di esperienze espositive più o meno improbabili. Il caso più recente è The Museum of Selfies, uno spazio, appena inaugurato, dedicato alla pratica social dei “selfie” che ne racconterà il fenomeno, la storia e l’evoluzione. Infine non mancherà una sezione che metterà alla prova tutti i visitatori.

– Valentina Poli

http://www.dogumenta.org/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.