La bomba d’acqua. Sul successo di maker faire e start up

Pochi sembrano rendersi conto che dietro l’enorme esplosione delle Maker Faire e dietro la non meno altisonante definizione di start up si stia sostanzialmente parlando dell’uso generalizzato del digitale che anche in Italia si comincia a produrre. Come questo accada – malgrado la criminale mancanza di centri di ricerca, laboratori universitari, eventuali spin off, borse di studio e fellowship di ricerca e diffusione delle creatività digitali – è la maggiore sorpresa.

Salone Updates: il “guru” Daan Roosegaarde al Museo Nazionale Scienza e...

Il design è un ambiente mutevole, identificato non più, o almeno non solo, dal prodotto di arredo. Tecnologia e contesti sociali lo rimettono continuamente...

Senza fiato al PAV di Torino

La mostra “Breathless” coniuga al forte impatto visivo un obiettivo sociale importante: renderci partecipi dei dati allarmanti su inquinamento e riscaldamento globale. Roba da rimanere senza fiato, almeno fino a fine febbraio.

Benché assai impegnato a distruggere il Maxxi, il Ministero se la...

Presi dal succedersi di cose ed eventi, qualche volta anche noi abbassiamo la guardia. Di questa cosa è qualche settimana che non ci occupiamo,...

La ricetta delle imprese di SchioDesignFestival: creatività, tecnologia, funzionalità, stile. Quando...

"14 aziende + 14 designer senior + 14 designer junior = 14 prototipi". È questa la formula di SchioDesignFestival, che per la sua quarta...

Updates Salone: arte e tecnologia. Sotto otto monadi in Piazza Duomo…

Nano tecnologie, principi delle alte frequenze, neon, algoritmi contro la gravità e suoni spazializzati, per artisti come Marina Abramovic, Ludovico Einaudi, Marta de Menezes,...

Pomodoodle. Homepage made in Italy, il logo di Google festeggia il...

Fyodor Dostoevsky, Marie Curie, Andre Malraux, Franz Liszt, Italo Calvino, nell’ultimo mese. Periodo in cui sono andate forte anche le festività nazionali, dal Poland...

“Viaggiate, diverrete grandi architetti”. E c’è da fidarsi, se lo dice...

Sembra esista ancora chi utilizza le proprie risorse e la propria fama per investire sulle nuove generazioni. Così Norman Foster, l’archistar britannica, racconta: “da...

Tutto quanto fa design! Dallo Shard di Renzo Piano all’Olympic Cauldron...

È considerato un po’ il Premio Nobel per il design, e ad assegnarlo non può che essere il tempio del settore, il Design Museum...

Google goes to museum

L’anno scorso il Guggenheim di New York ha utilizzato YouTube per bandi, concorsi, premiazioni online e offline, proiezioni sulla facciata e manifestazioni di ogni tipo. Un bagno mediatico digitale teso a cavalcare le possibilità espressive della produzione audiovisiva della Rete e l’enorme possibilità di diffusione dei social network.

Un “giardino in movimento” a Firenze. È quello di Gilles Clément,...

Il mitico giardiniere-filosofo arriva in Italia e incontra il pubblico fiorentino. Paesaggista, ingegnere, agronomo, botanico ed entomologo, Gilles Clément da oltre vent’anni si dedica...

Venezia Updates: Olafur Eliasson ai microfoni di Artribune. L’artistar islandese ci...

Impossibile non vederli: appesi al collo di grandi e bambini, stampigliati sulle borsine sfoggiate da tanti dei visitatori sguinzagliati ai Giardini. Alla Biennale di...

I PIÙ LETTI

require(["mojo/signup-forms/Loader"], function(L) { L.start({"baseUrl":"mc.us10.list-manage.com","uuid":"dac4a3f480ace15f828415bfc","lid":"dc515150dd"}) })