Matera 2019

Matera 2019

Grazie alla collaborazione con la Fondazione Matera Basilicata 2019, Artribune dedica una nuova sezione di approfondimento al programma di Matera Capitale Europea della Cultura 2019. Scaricabile qui gratuitamente anche la guida bimestrale in distribuzione a Matera e in tutta Italia.

Rinascimento mediterraneo

Francesco Pagano (attr.), Tavola Strozzi (Veduta della città di Napoli con il ritorno della flotta aragonese dopo la battaglia di Ischia). Napoli, Museo di San Martino
Adotta una prospettiva non convenzionale sul Rinascimento la mostra allestita fra le sale di Palazzo Lanfranchi di Matera, che punta verso sud la bussola interpretativa di una delle epoche più floride dal punto di vista artistico e culturale.

A Matera va in scena l’“Humana vergogna”

#reteteatro41, Humana vergogna. Photo Lia Zanda
Una riflessione sulla parola “vergogna” che comincia da un’analisi intima per essere poi condivisa, attraverso le parole e i corpi, in un atto di antagonismo e simbiosi allo stesso tempo. La performance nasce all’interno di un ampio progetto di ricerca e creazione, che ha coinvolto i detenuti della Casa Circondariale di Matera, le comunità artistiche, scientifiche e gruppi di cittadini tra Italia, Macedonia, Kosovo e Giappone attraverso laboratori, seminari, incontri e residenze artistiche.

Matera e il Paese della Cuccagna. Intervista a Navine G. Khan-Dossos e James Bridle

The Land of Cockaigne _ Il paese della Cuccagna. Exhibition view at Cava Paradiso, Matera 2019. Photo Pierangelo Laterza
Apre a Matera la mostra “The Land of Cockaigne/ Il Paese della Cuccagna”, quarto appuntamento di I-DEA, un progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 sul tema dell'archivio. Curata da due artisti, Navine G. Khan-Dossos e James Bridle, l'esposizione mette insieme in maniera evocativa oggetti provenienti dal patrimonio culturale locale. Abbiamo intervistato i curatori per farci raccontare qualcosa di più.

Memorie Mediterranee. Un museo itinerante fa tappa a Matera

Kaori Kato al Liceo Artistico di Matera. Photo credits La Luna al Guinzaglio
Scambio, dialogo, artigianato, riuso. Sono queste le parole d’ordine del progetto M.E.M.O.R.I. Museo Euro Mediterraneo dell'Oggetto RI-fiutato.

Partenze e ritorni

Materre. Photo Luca Centola
La questione delle cosiddette aree interne è estremamente complicata. Un tema affrontato anche dalla Biennale di Architettura di Venezia nel 2018, nel Padiglione Italia curato dall’architetto Mario Cucinella. Basti pensare che in queste aree, che rappresentano il 60% della superficie del nostro Paese, vive il 22% della popolazione italiana. I problemi principali sono lo spopolamento, l’invecchiamento, la riduzione dei servizi e l’arresto dello sviluppo. Per contrastare questi fenomeni, dal 2014 è attivo il programma governativo SNAI – Strategia Nazionale Aree Interne. Ma come si riflette questo macro-problema in Basilicata, dove 101 su 131 paesi sono colpiti dal flagello dell’abbandono?

Cosmic Jive. 3 concerti a Matera

Brian Eno alla Venaria Reale
Tre concerti alla Cava del Sole di Matera celebrano il primo allunaggio, avvenuto nel 1969. Con altrettanti ospiti d’eccezione.

Matera Green

Gardentopia. Photo credits Digital Light House
Riqualificare le aree urbane dismesse attraverso la diretta partecipazione della cittadinanza è l’obiettivo di Gardentopia, il progetto dedicato alla cultura del verde nell’ambito del palinsesto di Matera 2019.

Future Digs. Temi caldi per discussioni aperte

Matera 2019. Future Digs. Franco Cardini
A Matera si è discusso di democrazia, migrazioni e artificializzazione. In attesa della seconda fase del progetto “Future Digs”, in programma a metà novembre.

Una città al Purgatorio. Uno spettacolo per le strade di Matera

Inferno. Chiamata Pubblica per la “Divina Commedia” di Dante Alighieri, Ravenna 2017. Photo Cesare Fabbri
Come un invito a “farsi luogo”, a farsi comunità, giunge a Matera il Purgatorio della compagnia ravennate Le Albe.

Archivi e memoria a Matera

I DEA. From Sieni to Khan Dossos & Bridle. Photo Pierangelo Laterza
Affondano le radici nelle logiche dell’archivio le due mostre conclusive del progetto I-DEA, colonna portante del calendario espositivo di Matera 2019.

Matera 2019 inizia a dicembre

Matera 3019. Photo Luca Centola
Matera 2019 ha lo sguardo proiettato in avanti. Certo, si celebra tutto quanto è stato fatto nei mesi scorsi, ma anche e soprattutto si guarda al futuro.

Giappone chiama Italia. Gakutoshi Kojima a Matera

Gakutoshi Kojima
L’architetto giapponese Gakutoshi Kojima ricostruisce la singolare vicenda della sua partecipazione al Concorso Internazionale per la sistemazione dei Sassi di Matera nel 1974.