Matera 2019

Matera 2019

Grazie alla collaborazione con la Fondazione Matera Basilicata 2019, Artribune dedica una nuova sezione di approfondimento al programma di Matera Capitale Europea della Cultura 2019. Scaricabile qui gratuitamente anche la guida bimestrale in distribuzione a Matera e in tutta Italia.

Il suono della città. Georg Friedrich Haas per Matera

Georg Friedrich Haas
Music for Matera è l’opera composta dal compositore Georg Friedrich Haas per la città lucana.

Cammini e percorsi

PPP – People, Places, Purposes. Photo Luca Centola
Il viaggio come esplorazione di sé e degli altri, per comprendere meglio l’ambiente in cui viviamo e i valori del confronto democratico. Sono in fondo queste le direttrici che informano due progetti di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, ovvero I Cammini e People Places Purposes

Matera 2019. Cittadini x cittadini

La corsa dei poveri Cristi
Grande successo per il bando "Chiamata Pubblica dei Progetti di Comunità", con cui la Fondazione Matera Basilicata 2019 ha invitato le associazioni lucane a partecipare attivamente al programma della Capitale Europea della Cultura. Tante le iniziative che si svolgeranno in queste ultime settimane, fra le quali ne abbiamo selezionate sei.

Diversità come opportunità: il progetto Movimento libero

StopGap Dance Company, The Enormous Room. Photo © Chris Parkes
"Una nuova visione dell’arte performativa, tesa a valorizzare le abilità altre nell’espressione artistica". Il laboratorio della StopGap Dance Company mostra i propri risultati in una performance.

Matera 2019. L’editoriale di Rossella Tarantino

Blind Sensorium. Il paradosso dell'Antropocene. Una mostra di Armin Linke in collaborazione con Giulia Bruno e Giuseppe Ielasi. Courtesy galleria Vistamare / Vistamarestudio, Pescara / Milano
Rossella Tarantino, manager sviluppo e networking della fondazione matera basilicata 2019, racconta lE INIZIATIVE autunnali DELLA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA.

Giappone chiama Italia. Gakutoshi Kojima a Matera

Gakutoshi Kojima
L’architetto giapponese Gakutoshi Kojima ricostruisce la singolare vicenda della sua partecipazione al Concorso Internazionale per la sistemazione dei Sassi di Matera nel 1974.

Memorie ritrovate

M.E.M.O.R.I.. Photo © Luca Centola
M.E.M.O.R.I. è un progetto mediterraneo e lucano che si è concentrato sugli oggetti “obsoleti” che scartiamo in maniera automatica e irragionevole. E che possono – devono? – rivivere nel riuso.

I-DEA. La terza tappa è con Virgilio Sieni

Virgilio Sieni, Madri e figli. Courtesy Fondazione Prada. Photo OKNOstudio
Dopo quelle curate da Mario Cresci e Formafantasma, la terza mostra del ciclo I-DEA è firmata Virgilio Sieni.

Rai Radio3 torna a Matera

Samantha Cristoforetti
Torna per il nono anno consecutivo a Matera, Materadio, la festa di Rai Radio3, con tanti programmi in diretta, tanto teatro e tanta musica.

Partenze e ritorni

Materre. Photo Luca Centola
La questione delle cosiddette aree interne è estremamente complicata. Un tema affrontato anche dalla Biennale di Architettura di Venezia nel 2018, nel Padiglione Italia curato dall’architetto Mario Cucinella. Basti pensare che in queste aree, che rappresentano il 60% della superficie del nostro Paese, vive il 22% della popolazione italiana. I problemi principali sono lo spopolamento, l’invecchiamento, la riduzione dei servizi e l’arresto dello sviluppo. Per contrastare questi fenomeni, dal 2014 è attivo il programma governativo SNAI – Strategia Nazionale Aree Interne. Ma come si riflette questo macro-problema in Basilicata, dove 101 su 131 paesi sono colpiti dal flagello dell’abbandono?

Matera da vergogna a orgoglio

Architecture of Shame. Photo © Luca Centola
Oltre ai Sassi di Matera, quali altri luoghi e architetture che potrebbero avere un potenziale positivo vengono considerati “vergogne”? E, al contrario, quali spazi ritenuti “normali” meriterebbero invece di essere oggetto di una rivalutazione?

Cosa vuoi di più dalla vita?

Amaro Lucano. Cosa vuoi di più dalla vita?
Anche Amaro Lucano partecipa alla grande festa di Matera Capitale Europea della Cultura. Con un progetto speciale.