grafica & illustrazione

grafica & illustrazione

Albrecht Dürer, San Antonio eremita, acquaforte, 98x143 mm. Collezione Remondini

La visione e la meraviglia. Albrecht Dürer a Bassano

La direttrice dei Musei Civici di Bassano del Grappa mette a segno un altro punto. Con una mostra seria e contemporanea che coniuga le incisioni di Dürer, una collezione straordinaria, un guizzo cinese e un documentario d’alto livello.
La vignetta di Makkox sul Foglio, particolare

Il piccolo naufrago con la pagella in tasca. Dal libro di un medico legale...

Storie atroci, di uomini in fuga e di corpi affondati. E di bambini dalle vite interrotte. Parole e immagini esprimono il senso di un momento storico: un coraggioso medico legale e un vignettista tra i più talentuosi. La vicenda dei migranti nel Mediterraneo restituita con delicatezza, umanità e rigore di cronaca.
Malika Favre, Kama Sutra Alphabet

Hide and Seek. Le illustrazioni miminal e sexy di Malika Favre

Minimali ed elegantemente osé, le illustrazioni di Malika Favre colpiscono grazie a un tratto pulito e a colori decisi. Ne è un esempio la serie “Hide and Seek”.
Logo Milano Cortina

Milano-Cortina 2026. Il logo è brutto: partono polemiche e sfottò

A poche ore dalla presentazione della candidatura delle due città italiane per ospitare i giochi olimpici invernali del 2026, sui social scoppia la polemica sul logo che accompagna il videospot, considerato campanilistico e scontato. Ma si tratterebbe “solo” di un logo di candidatura, e non di quello ufficiale di città olimpica. E dunque per questo meno importante?
Toshio Saeki

L’erotismo grottesco di Toshio Saeki

Colonna portante nello scenario delle stampe erotiche nipponiche, Toshio Saeki ha saputo distinguersi grazie a uno stile che mescola senza complimenti Eros e Thanatos. Non risparmiando sulle tinte forti.
Agustín Ferrer Casas - Mies

La vita e l’opera di Mies van der Rohe in una graphic novel

Quasi duecento pagine di storia a fumetti per raccontare Ludwig Mies van der Rohe, uno degli architetti più importanti del Novecento. L'autore è lo spagnolo Agustín Ferrer Casas e la prefazione la firma nientemeno che Norman Foster
Mina testimonial Caroselli Barilla (1965 1970). Archivio Storico Barilla Parma

1957/1977: 20 anni di Carosello. La pubblicità italiana in mostra alla Fondazione Magnani-Rocca

Alla Villa dei Capolavori la mostra “Pubblicità e Televisione 1957-1977” raccoglie manifesti, schizzi, storyboard e video dei personaggi della pubblicità entrati nell’immaginario collettivo italiano nella seconda metà del Novecento. Le immagini.
Nell'acqua, 2001 © Lorenzo Mattotti

Fuori confine. Lorenzo Mattotti a Villa Manin

Villa Manin, Codroipo – fino al 19 marzo 2017. Dopo il successo dell’edizione francese, la mostra “Sconfini” raggiunge l’Italia. Facendo incontrare il finito e l’infinito nella personale di Lorenzo Mattotti.
Ape Museo, Onde Evitar Tegole

All’Ape Museo di Parma una mostra sulle assicurazioni. Opere, manifesti e documenti

Una mostra originale e curiosa mette al centro le assicurazioni per tracciarne la storia attraverso un centinaio di manifesti firmati dai migliori artisti dell'epoca, testimonianze documentarie e antichi volumi. Dall'arte grafica alla società, fino alla comunicazione d'impresa.
Pablo Picasso, Le Moulin de la Galette, 1900

Picasso frou-frou e la Parigi di Montmartre

C'è ancora tempo solo fino al 25 settembre per visitare l'interessantissima mostra temporanea “L'esprit de Montmartre et l'art moderne 1875-1910” a Parigi, al Musée de Montmartre di rue Cortot, poco dietro il Sacré Coeur. Dove si racconta di quanto fu importante quel quartiere.
Le insegne Campari a Milano, collezione privata

Alla Other Size Gallery di Milano una mostra sulla pubblicità che ha fatto la...

Esposto nella galleria milanese un viaggio nella storia della réclame, a partire dai suoi inizi fino agli anni Sessanta. In mostra litografie, bozzetti e alcuni scatti d’epoca della città di Milano
Finding Her by IC4Design

Aguzzate la vista: in cerca della donna invisibile. La campagna illustrata per UN Women...

Tre manifesti per sposare la battaglia dell’Onu in difesa delle donne egiziane. Anche con la grafica si prova a far passare il messaggio: più donne nei luoghi di lavoro tradizionalmente maschili.

I PIÙ LETTI