Street Art for Rights: a Roma e nel Lazio murales raccontano i temi dell’agenda ONU 2030. Le foto

Prima edizione del progetto di arte urbana nelle periferie di Roma e del Lazio per raccontare gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile 2030 dell’agenda ONU: un museo a cielo aperto nei percorsi meno battuti delle città.

SOLO&Diamond Allegro ma non troppo Concerto per arpa e batteria Diritto alla libertà di espressione ©GLORIA VIGGIANI
SOLO&Diamond Allegro ma non troppo Concerto per arpa e batteria Diritto alla libertà di espressione ©GLORIA VIGGIANI

Si è chiusa la prima edizione di Street Art for Rights, il progetto di arte urbana realizzato nelle periferie di Roma per raccontare entro i prossimi tre anni gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile 2030 -Sustainable Development Goals (SDGs)- dell’agenda ONU, attraverso il linguaggio immediato dell’arte di strada. Il progetto, ideato e diretto da Giuseppe Casa, curato da Oriana Rizzuto e organizzato dall’associazione culturale Taste and Travel in collaborazione con MArtegallery, è inizialmente partito dalle periferie di Settecamini e Corviale di Roma, dove ha affrontato i temi dell’agenda ONU 2030 con gli street artist Moby DickDiamond e SOLO. Poi l’azione di Street Art for Rights, si è successivamente “espansa” nella Regione Lazio, coinvolgendo anche gli artisti Motorefisico Tina LoiodiceOniroMarcello Russo e Alessandra Carloni, che hanno realizzato le loro opere a Cassino e a Latina, con l’obiettivo di mettere in contatto alcune zone della regione, contraddistinte da contesti sociali e territoriali unici, con la realtà creativa contemporanea portandole alla ribalta del palinsesto delle offerte artistiche e performative. Il making of dell’evento è stato documentato attraverso l’obbiettivo della fotografa Gloria Viggiani, esperta osservatrice di urban art. Ecco le immagini…

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.