Un road movie tra le periferie di Roma. Le fotografie di Massimo Siragusa

È un vero e proprio racconto per immagini quello del fotografo Massimo Siragusa, in mostra al Museo di Roma in Trastevere. Circa 100 fotografie che ritraggono l’iconica Capitale nel suo lato più caotico e caratteristico, quello delle periferie.

Guarda, per anni, poi a un certo punto vede. Oppure il contrario: aveva visto e ora guarda”. Così scrive Giovanna Calvenzi, curatrice della mostra Roma, un racconto fotografico della periferia della Capitale e delle sue tante sfumature che si dispiega in circa 100 scatti selezionati dall’omonimo libro, uscito a ottobre per Postcart Edizioni. Ed è proprio in quella sottile soglia tra il guardare e il vedere che una Roma caotica, spesso abusiva, si lascia ritrarre. Cancelli, ringhiere, muri, saracinesche, insegne e auto si sovrappongono e si confondono in un paesaggio urbano distante dai canoni iconici e armoniosi di “città eterna”.
Ogni singola foto è compiuta, lucidamente composta, ma è solo un tassello che va a comporre una sinfonia nella quale si intrecciano una cacofonia di suoni e di colori, di pensieri e di inviti, di segnaletica e di pubblicità che confondono la percezione”, continua la curatrice. Ed è proprio in questa anarchia che il fotografo Massimo Siragusa (Catania, 1958) cerca di tracciare una rotta ben visibile: per viaggiare nei curiosi meandri di una fetta di città poco conosciuta ma brulicante di vita.

‒ Valentina Muzi

ACQUISTA QUI il catalogo

Evento correlato
Nome eventoMassimo Siragusa - Roma
Vernissage04/02/2021 no
Duratadal 04/02/2021 al 14/03/2021
AutoreMassimo Siragusa
CuratoreGiovanna Calvenzi
Generifotografia, personale
Spazio espositivoMUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE
IndirizzoPiazza S. Egidio 1B - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Muzi
Valentina Muzi (Roma, 1991) è diplomata in lingue presso il liceo G.V. Catullo, matura esperienze all’estero e si specializza in lingua francese e spagnola con corsi di approfondimento DELF e DELE. La passione per l’arte l’ha portata a iscriversi alla Facoltà di Studi Storico-Artistici dell’Università di Roma La Sapienza, laureandosi in Storia dell’Arte Contemporanea e svolgendo il tirocinio formativo presso il MLAC - Museo e Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Ateneo, parallelamente ha frequentato un Executive Master in Management dei Beni Culturali presso la Business School del Sole24Ore di Roma. Dal 2016 svolge attività di PR, traduzione di cataloghi, stesura di testi critici e curatela indipendente. Dal 2017 svolge l’attività di giornalista di taglio critico e finanziario per riviste di settore. Attualmente è membro del Board Strategico presso l’Associazione culturale Arteprima noprofit, nella stessa ha svolto il ruolo di Social Media Manager ed è Responsabile organizzativa della piattaforma Arteprima Academy.