Sand Castels (part II) è un video che documenta una situazione poco nota: il proliferare di case abbandonate, molte delle quali ancora in costruzione, che costellano i territori spagnoli. Secondo una stima, si tratterebbe di oltre 3 milioni di edifici. I cantieri, sorti in zone remote e ora deserte, sono stati messi in piedi in fretta e furia dai costruttori nel tentativo di approfittare di una serie di leggi favorevoli in fatto di mutui e tasse. Ma la crisi economica della fine degli Anni Duemila non ha risparmiato nessuno, lasciando il territorio costellato di nuove “rovine”.
Il fotografo Markel Redondo, vincitore del DJI Drone Photography Award 2017 insieme a Tom Hagen, ha deciso di attraversare il paese e raccontare questa storia di speculazione e abbandono con l’aiuto di un drone. Nel corso di 15 giorni, il fotografo ha ripreso 12 cantieri, che appaiono in tutta la loro imponenza grazie alla prospettiva aerea “sapevo che erano enormi, ma non avrei mai potuto immaginare quanto”, ha commentato.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.