Karl Taylor è un fotografo professionale e un insegnante molto noto che ha lavorato nel campo del giornalismo, della pubblicità e della moda. Particolarmente interessato a catturare elementi in movimento, ha deciso recentemente di cimentarsi in un’impresa particolare: riprodurre Dalì Atomicus (1948), lo scatto storico di Philippe Halsman che immortala Salvador Dalì intento a saltare di fronte alla tela. Nell’immagine originale, che ben si adatta allo stile eccentrico del pittore spagnolo, oltre che alla sua poetica surrealista, c’erano anche dei gatti “volanti”, elemento scomparso dalla nuova versione, dove sono stati sostituiti da un tostapane e da un orologio “molle” che sembra uscito dalla famosa tela del maestro La persistenza della memoria.
In questo video possiamo seguire lo sviluppo dell’impresa dall’inizio alla fine: dallo studio del modello alla creazione del set, fino ai ripetuti tentativi di ottenere lo scatto perfetto. “Ho deciso di ricreare Dalì Atomicus perché è da sempre una delle mie immagini preferite e probabilmente è a causa di questa foto che mi sono specializzato nell’immortalare oggetti che si rompono oppure liquidi in movimento.”, ha dichiarato Taylor, che durante l’esperimento è stato seguito da una troupe della BBC.

Dati correlati
AutoreSalvador Dalì
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.