Once upon a time. Leonardo Petrucci a Roma

Galleria Gilda Lavia, Roma – fino al 18 gennaio 2020. Osservazioni cosmiche e cortocircuiti temporali sono al centro della mostra di Leonardo Petrucci a Roma.

La tematica del tempo è protagonista nella mostra di Leonardo Petrucci (Grosseto, 1986), ponendosi in un continuo cortocircuito tra la percezione umana e l’osservazione cosmica. Ritmi veloci e inafferrabili si materializzano in maniera anticonvenzionale, declinandosi in diverse forme.
Stelle lontane anni luce giungono nel presente, ma in realtà quello che vediamo è una proiezione del passato. Un paradosso che l’artista rende tangibile sostituendo, alle stelle della fascia zodiacale, dei fossili in cemento (Ammoniti – Molluschi Cefalopodi) impregnati di inchiostro, che costellano le pareti della galleria. L’immagine del Sole incorniciata, scattata dalla sonda Hubble, viene esposta ai suoi stessi raggi per un anno, attuando un processo di autodistruzione. Un’altra, invece, ne indaga la luce che giunge sul nostro pianeta con 8 minuti circa di ritardo. Un lasso di tempo che si fa scultura, assumendo le forme di un piccolo cilindro dalle estremità smussate. Sulla base delle teorie di Einstein, in cui tempo e spazio risultano indissolubili, qui il nodo si slega con un frammento di meteorite ferroso (originale), posto all’interno di un convenzionale orologio, che ostacola la lancetta dei secondi, costringendola a non avanzare mai.

‒ Valentina Muzi

Evento correlato
Nome eventoLeonardo Petrucci - Once Upon a Time
Vernissage15/10/2019 ore 19
Duratadal 15/10/2019 al 18/01/2020
AutoreLeonardo Petrucci
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoGALLERIA GILDA LAVIA
IndirizzoVia dei Reti, 29/c - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Muzi
Valentina Muzi (Roma, 1991) è diplomata in lingue presso il liceo G.V. Catullo, matura esperienze all’estero e si specializza in lingua francese e spagnola con corsi di approfondimento DELF e DELE. La passione per l’arte l’ha portata a iscriversi alla Facoltà di Studi Storico-Artistici dell’Università di Roma La Sapienza, laureandosi in Storia dell’Arte Contemporanea e svolgendo il tirocinio formativo presso il MLAC - Museo e Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Ateneo, parallelamente ha frequentato un Executive Master in Management dei Beni Culturali presso la Business School del Sole24Ore di Roma. Dal 2016 svolge attività di PR, traduzione di cataloghi, stesura di testi critici e curatela indipendente. Dal 2017 svolge l’attività di giornalista di taglio critico e finanziario per riviste di settore. Attualmente è membro del Board Strategico presso l’Associazione culturale Arteprima noprofit, nella stessa ha svolto il ruolo di Social Media Manager ed è Responsabile organizzativa della piattaforma Arteprima Academy.