Tra arte e natura. Francesco Garbelli a Milano

Gilda Contemporary Art, Milano – fino al 2 novembre 2019. L’amore per l’arte e la natura in una mostra che ripercorre alcune tematiche sviluppate da Francesco Garbelli.

All’interno della ricerca di Francesco Garbelli (Milano, 1962), noto per gli ironici interventi d’arte urbana, la mostra alla galleria Gilda Contemporary Art individua un sentiero che unisce opere dalla connotazione critica rispetto alle problematiche ambientali e lavori che omaggiano la bellezza dell’arte e della natura come positive espressioni vitali.
L’attività dell’uomo porta all’inquinamento, come evidenziato dalle statue annerite dallo smog nella serie fotografica Ritratti di fine millennio, ma può portare anche a una bellezza romantica che Garbelli esprime con lirismo negli omaggi ad artisti del passato, realizzati fotografando elementi naturali: gli spruzzi del mare ricordano il dripping di Pollock e una conchiglia riporta all’Origine du Monde di Courbet. Infine, le resine riproducono la trasparenza e lo scintillio dell’acqua, mostrando fondali marini in cui i prodotti dell’uomo si depositano nell’attesa di essere rigenerati dalle forze rinnovatrici della natura.

Andrea Lacarpia

Evento correlato
Nome eventoFrancesco Garbelli - Malgrado tutto una storia d’amore
Vernissage25/09/2019 ore 18
Duratadal 25/09/2019 al 02/11/2019
AutoreFrancesco Garbelli
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoGILDA CONTEMPORARY ART
Indirizzovia San Maurilio 14 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Andrea Lacarpia
Laureato in Pittura all'Accademia di Belle Arti di Brera, si occupa d’arte contemporanea come curatore e critico. Ha curato diverse mostre in spazi pubblici, gallerie private e associazioni. Dalla fine del 2012 dirige Dimora Artica, realtà non profit e progetto curatoriale dedicato alle connessioni tra arte contemporanea e cultura tradizionale. Dal 2015 collabora con Progetto Città Ideale come direttore artistico di Edicola Radetzky, edificio storico rigenerato come spazio espositivo.