Giornata del Contemporaneo AMACI 2019. Da Nord a Sud 7 musei da non perdere

Quindicesima edizione del grande evento annuale promosso da AMACI, che il 12 ottobre apre gratuitamente le porte dei 24 musei di arte contemporanea associati e di 1000 realtà affini

L’edizione numero 15 della Giornata del Contemporaneo – che quest’anno ha come immagine guida l’opera Legenda di Eva Marisaldi, i cui lavori sono presenti in una mostra diffusa in tutta Italia – si svolgerà sabato 12 ottobre 2019, aprendo gratuitamente le porte dei 24 musei AMACI, l’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, e di 1000 realtà del contemporaneo in Italia. Dalla sua nascita nel 2005 a oggi, la Giornata del Contemporaneo si conferma come uno degli appuntamenti più attesi dell’anno perché permette di conoscere meglio musei, fondazioni e gallerie, di visitare atelier d’artista, prendere parte a dibattiti, visite guidate e laboratori, entrando attivamente in contatto con l’arte del presente. Ecco una selezione dei musei e degli eventi da non perdere…

-Claudia Giraud 

https://www.amaci.org

1. IL PROGETTO TRANSDISCIPLINARE COMP(H)OST AL CASTELLO DI RIVOLI

Gilles T. Lacombe e and Vinciane Despret, Territstory, collage

Tra le personalità di maggiore spicco del pensiero contemporaneo, a pochi giorni dall’uscita del suo ultimo libro Habiter en oiseau (Actes Sud), la filosofa e psicologa belga Vinciane Despret presenta per la prima volta in Italia le sue ricerche più recenti. E lo fa in un convegno alle ore 19, nell’ambito di COMP(H)OST, un progetto realizzato da a.titolo con il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e NERO che affronta in chiave transdisciplinare i temi dell’ospitalità, dello scambio e della coesistenza, della cooperazione e della coabitazione, della trasformazione e della fertilità, attraverso seminari, produzioni artistiche, laboratori, conferenze, panel discussion, conversazioni, performance live negli spazi del Museo e in contesti diversi nella città di Torino.

Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Piazzale Mafalda di Savoia, Rivoli (To)
https://www.castellodirivoli.org

2. GLI UFFICI DI EVA MARISALDI ALLA GAM TORINO

Eva Marisaldi, Uffici

In occasione della mostra diffusa e simultanea di Eva Marisaldi, negli spazi della biglietteria della GAM sarà esposta l’opera Uffici del 2017. L’opera, in plexiglas, contiene “modelli presi da fotografie di panchine che abbiamo scattato noi, senza un perché, ma per molto tempo: ne abbiamo scattate tante, in Giappone, in Corea, in Nord Africa, negli Stati Uniti…qui ne abbiamo selezionate sei, quelle che secondo noi avevano delle caratteristiche riconducibili al luogo di provenienza”, spiega Marisaldi. “Il titolo è Uffici, perché le panchine rappresentate le abbiamo fotografate durante spostamenti in altri paesi: ti trovi a dover trascorrere del tempo di attesa, hai mezza giornata libera e non sai cosa fare. Per fortuna ovunque c’è qualche forma di arredo urbano, che consente ad esempio di stare in un parco e considerarlo un ufficio temporaneo”. Oltre all’opera di Eva Marisaldi, la visita con ingresso gratuito comprende le collezioni permanenti del Novecento e Pittura Spazio Scultura. Collezioni del Contemporaneo, insieme alla mostra Paolo Icaro Antologia/Anthology 1964-2019. Per l’occasione, sarà visibile nei giardini della Gam anche la scultura Modulazione Ascendente di Fausto Melotti, ritornata all’antico splendore grazie al restauro sostenuto dalla Compagnia De’ Juliani. 

Gam – Galleria Civica D’arte Moderna E Contemporanea – Via Magenta, 31, Torino
www.gamtorino.it

3. PREMIO GRAZIADEI PER LA FOTOGRAFIA AL MAXXI ROMA

Premio Graziadei per la fotografia

In occasione della giornata del Contemporaneo, oltre al tradizionale ingresso gratuito alle esposizioni in corso su Maria Lai, Gea Casolaro ed Elisabetta Catalano, il MAXXI ospita una mostra-evento. Si tratta del Premio Graziadei per la Fotografia, che dal 2012 promuove la fotografia contemporanea, con l’obiettivo di far conoscere il lavoro di autori under 35 e sostenerlo nel tempo e da quest’anno inizia una nuova ed importante collaborazione con il MAXXI: entra a pieno titolo nella programmazione delle attività di fotografia del Museo. Il tutto sarà accompagnato da una performance musicale seguita da una proiezione video, presentata dall’artista lituana Kristina Inčiūraitė, con la partecipazione di un coro e di Mariko Takagi, insegnante giapponese di arte del fischio. 

MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo – Via Guido Reni 4A – 00196 Roma
https://www.maxxi.art

4. IL VOGUING AL PECCI DI PRATO

Eva Marisaldi, Untitled, 1999

In occasione della Quindicesima Giornata del Contemporaneo, il Centro Pecci propone un denso programma di iniziative per avvicinare il pubblico alla conoscenza dell’arte del nostro tempo. Oltre ad ospitare alcune opere di Eva Marisaldi, il museo presenta la mostra in corso Night Fever, il laboratorio per famiglie a essa collegato e il progetto Burning Infinity dell’artista Jacopo Miliani (Firenze, 1979), ideato appositamente per il Pecci. Si tratta della fusione di un workshop, condotto dall’artista al Centro Pecci nel corso di cinque appuntamenti, e una performance di Voguing, realizzata in collaborazione con il danzatore Yanou Ninja. Durante i workshop alcuni riferimenti alla decade degli anni Novanta sono stati utilizzati come metodologia performativa per riconsiderare la presenza del corpo nello spazio del museo, creando un contagio linguistico ed espressivo tra i vari partecipanti.

Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci, V.le della Repubblica, 277, Prato
www.centropecci.it

5. APRE LE PORTE LO STORICO PALAZZO MAGNANI

Palazzo Magnani

UniCredit  e Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna aprono le porte di Palazzo Magnani in occasione della XV Giornata del Contemporaneo. Lo storico edificio di via Zamboni 20, sede della banca in città, ospiterà infatti “Habitat. Dialoghi tra arte e natura”, un ricco programma di iniziative messo a punto dal Dipartimento di Comunicazione e Didattica dell’arte dell’Accademia di Belle Arti di Bologna  che include una mostra d’arte contemporanea, danze performative e sonorità elettroacustiche nate dall’incontro tra la sensibilità degli artisti e l’indiscusso fil rouge che attraversa il patrimonio del palazzo: l’elemento naturale. Per completare l’iniziativa saranno offerte al pubblico visite guidate e animate ed un percorso creativo per bambini e ragazzi che si svolgeranno tra gli affreschi cinquecenteschi del Salone dei Carracci, i dipinti della Quadreria e la suggestiva corte rinascimentale.

Palazzo Magnani, Via Zamboni 20, Bologna
[email protected] 

6. DOCUMENTARI IN PUGLIA DEL PROGETTO ARTVISION+ ALLA FONDAZIONE PINO PASCALI

Mandolinisti

Raccontare il territorio pugliese attraverso una serie di sguardi ed itinerari inediti, valorizzando i luoghi nascosti, attraverso il linguaggio video. È questo l’obiettivo dei documentari realizzati nell’ambito del progetto europeo Artvision+, finanziato a valere sulla prima Call del Programma Interreg V-A Italia-Croazia 2014-2020, nei quattro territori coinvolti (Regione del Veneto, Regione Puglia, Contea Primorje-Gorski kotar, Contea Split-Dalmazia). L’evento, ulteriore tappa di presentazione del progetto, mostrerà i video realizzati in Puglia sotto il coordinamento di Nicolai Ciannamea, presentando lembi di territorio e spaccati di vita quotidiana, da quella dei musicisti del circolo locale mandolinistico di San Vito dei Normanni alla scoperta dei piccoli borghi di pescatori a Polignano a Mare. 

Fondazione Pino Pascali, via Parco del Lauro 119, Polignano a Mare
www.museopinopascali.it

7. IL NUOVO PERCORSO CONTEMPORANEO ALLO STAND FLORIO PALERMO

Silvia Scaringella, The war of planet

Lo Stand Florio, gioiello liberty sul mare di Palermo trasformato in Contemporary Hub, presenta in occasione della quindicesima edizione della Giornata del Contemporaneo il nuovo allestimento d’arte contemporanea Ossimoro, proposto da Maria Letizia Cassata, Project Art Manager dello spazio e curato e ideato da Roberto Bilotti Ruggi d’Aragona. Il curatore newyorchese, ha scelto di affiancare alle già presenti opere degli artisti Flavia Bigi, Chiara Dynys, EPVS, Mariella Ienna e Domenico Pellegrino, una selezione di opere provenienti dalla collezione privata del Museo di Arte Contemporanea di Rende, di cui è direttore. Un nuovo percorso da scoprire all’interno del Contemporary Hub, che prevede in outdoor l’esposizione di tre installazioni scultoree degli artisti Silvia Scaringella e Simone Zanaglia, ed indoor una scultura bronzea di Alessandro Twombly, una grande tela dell’artista siciliano Ignazio Schifano, due opere su acciaio di Nicola Pucci e una grande opera su carta di Pietro Ruffo.

Stand Florio, via Messina Marine 40, Palermo
www.standflorio.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).