Pozzi e abissi. Ignazio Mortellaro a Palermo

Francesco Pantaleone Arte Contemporanea, Palermo ‒ fino al 17 febbraio 2018. La galleria palermitana fa da cornice alla personale di Ignazio Mortellaro. Un dialogo fra uomo e natura.

Lo sforzo umano, di ogni tempo è sempre stato quello di rubare alla natura la conoscenza, di impadronirsi del controllo delle fortune terrene, di proiettare i propri limiti verso il divino e il supremo, di ardire le eroiche azioni di Prometeo verso un sapere che supera i limiti delle ideologie e delle mistificazioni.
Con le sue opere, Ignazio Mortellaro (Palermo, 1978), si muove sulla scia appena tracciata, e prova a interpretare il visibile e il reale per accedere a nuovi saperi, a nuove prospettive, a nuove conoscenze. Il cognitivo e il sensoriale sono sempre protagonisti, la geometria e l’alchimia massificano l’opera che appare agli occhi del visitatore, lineare e complessa insieme, come in un gioco frattale infinito osservato da punti di vista diversi ma complementari. Il metodo che predilige Mortellaro è la bellezza quale processo creativo, quello di togliere più che aggiungere, della complessità più che della sobrietà, del vincolo e della possibilità. Gli oggetti sono paesaggi, luoghi, contesti, restituiti con una efficace contaminazione di arte e scienza.
Due le serie di opere. La serie Land, opere di lastre di ferro ossidate, evoca mappe di terre e di mari ridefiniti tra materia e archetipo. La serie Mindscapes, collage di resti e documenti di vecchi cantieri, rimontati e ricuciti, che producono immagini visionarie e futuristiche. L’armonia tra uomo e natura, tra finito e infinito, è la matrice che unisce le opere di Mortellaro.

Andrea Giostra

Evento correlato
Nome eventoIgnazio Mortellaro - Siamo due abissi un pozzo che fissa il cielo
Vernissage16/12/2017 ore 18,30
Duratadal 16/12/2017 al 17/02/2018
AutoreIgnazio Mortellaro
CuratoreAgata Polizzi
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoFRANCESCO PANTALEONE ARTECONTEMPORANEA
IndirizzoVia Vittorio Emanuele 303 (Palazzo Di Napoli - Quattro Canti) 90133 - Palermo - Sicilia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Andrea Giostra
Appassionato di arte e di cultura. Laureato in Psicologia Clinica con lode, con tesi di laurea preparata all'Università di Gent (Belgio), all’interno di un progetto di ricerca scientifica della Faculty of Psychology and Educational Sciences diretta dalla Prof.ssa Verhofstadt. Per cinque anni dopo la laurea ha collaborato con la cattedra di Psicologia Clinica dell’Università di Palermo, diretta dal Prof. L. Sarno. Ha partecipato a un Corso Biennale post-lauream in psicoanalisi freudiana, presso l’Istituto Italiano di Psicoanalisi di Gruppo diretto dal Prof. L. Sarno. Ha frequentato un Master triennale in Criminologia, diretto dal Prof. G.V. Pisapia dell'Università di Padova. Ha progettato e diretto diverse mostre di arti visive e di architettura. L’8 aprile 2017 ad Erice (TP) il Circolo Letterario I.P.L.A.C., gli assegna il Premio Letterario Nazionale “L'Anfora di Calliope”. Il 25 novembre 2017 a Milano, l’Associazione Pegasus gli assegna la “Targa Milano International”, all’interno del “Premio Letterario Milano International”, per la raccolta “Novelle brevi di Sicilia” (2017).

1 COMMENT

  1. Le opere in ferro ossidato di Ignazio Mortellaro sono molto interessanti. Rievocano atmosfere mistiche di luoghi lontani e inaccessibili ma che lasciano nell’animo dell’osservatore un moto di smarrimento e pace allo stesso tempo

Comments are closed.