Catherine Christer Hennix. Le immagini (e il video) della composizione per pc all’ Hangar Bicocca

Solo per tre giorni tre Ambienti/Environments di Lucio Fontana hanno animato un’installazione sonora composta da onde sonore statiche, sviluppate con uno strumento digitale recentemente creato dalla leggendaria Hennix. In attesa della sua più grande retrospettiva allo Stedelijk Museum di Amsterdam nel 2018, ecco le immagini del progetto.

Catherine Christer Hennix all'Hangar Bicocca
Catherine Christer Hennix all'Hangar Bicocca

 

Il terzo appuntamento del Public Program attivato per la mostra dedicata agli Ambienti di Lucio Fontana ha ospitato un lavoro della scrittrice, filosofa, scienziata, matematica e artista svedese-americana Catherine Christer Hennix (1948, Stoccolma, Svezia). Associata al movimento minimalista la Hennix ha lavorato a molti progetti presso il Grimmuseum (Berlino), la Issue Project Room (New York), il The Long Now (Kraftwerk, Berlino), il Sonic Acts Festival (Amsterdam), i festival CTM e MaerzMuzik (Berlino) e il Cafe OTO (Londra). I suoi scritti sono raccolti in una pubblicazione in due volumi e il suo archivio su nastro è conservato presso la Cornell University negli Stati Uniti. Una retrospettiva del lavoro visivo di Hennix sarà ospitata presso lo Stedelijk Museum di Amsterdam nel 2018. All’interno di tre Ambienti, l’intervento dal titolo Three Monochromatisms (Composition For Computer) è stato presentato nell’arco di due giornate. Gli spettatori hanno assistito ad una nuova versione, a una nuova esecuzione del Concetto Spaziale che è stato trasmesso, diffuso anche attraverso onde sonore statiche e sviluppato con uno strumento digitale recentemente creato da Hennix. Usando il sistema Just Intonation, la composizione assume una forma complessa e dilatata, che si discosta dal ritmo e dalla sequenza temporale per esplorare la stasi e i suoni puri, in sintonia con la riverberazione monocromatica dei colori e con il concetto di spazio del lavoro di Fontana. Ecco le immagini.

Ginevra Bria

Catherine Christer Hennix – Three Monochromatisms (Composition For Computer)
A cura di Pedro Rocha
Pirelli HangarBicocca

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.