Semiotica e fotografia. Marco Schiavone a Torino

Spazio Buonasera, Torino ‒ fino al 16 novembre 2017. Lo spazio torinese accoglie la prima mostra personale del giovane fotografo Marco Schiavone.

Marco Schiavone. Qualcosa che sta per qualcuno al posto di qualcos'altro. Installation view at Spazio Buonasera, Torino 2017
Marco Schiavone. Qualcosa che sta per qualcuno al posto di qualcos'altro. Installation view at Spazio Buonasera, Torino 2017

Solitamente siamo abituati alla rappresentazione fisica di un oggetto dal punto di vista fotografico, ma quando l’oggetto, o meglio il soggetto dello scatto in questione, non è più matericamente esistente, la riflessione artistica in atto acquisisce una rilevanza espressiva che innesca una dialettica concettuale tra lo spazio percepito e il soggetto della raffigurazione. Questo è quanto avviene nel processo di ricerca di Marco Schiavone (Torino, 1990) che, in occasione della sua prima mostra personale, si confronta con il segno, l’oggetto e l’interpretante, ovvero i tre elementi che costituiscono i caratteri principali della semiotica. La fotografia in mostra, realizzata con stampa fine art su carta cotone, riproduce una porzione di tetto realizzato con la losa di Luserna, una tipica lastra di pietra estratta in Piemonte e usata tradizionalmente come copertura dei tetti. L’operazione di Schiavone va oltre il dato puramente fotografico, poiché il giovane artista raccoglie direttamente il materiale in una cava, realizza all’interno dello spazio espositivo una vera e propria installazione e successivamente la smonta senza lasciare fisicamente alcuna traccia. Quella di Marco Schiavone è un’indagine visiva che fa riflettere, attraverso un episodio già accaduto, sulla decostruzione dell’immagine, sul luogo, sulla composizione e sulla geografia del territorio.

Giuseppe Amedeo Arnesano

Evento correlato
Nome eventoMarco Schiavone - Qualcosa che sta per qualcuno al posto di qualcos'altro
Vernissage05/10/2017 ore 18
Duratadal 05/10/2017 al 09/11/2017
AutoreMarco Schiavone
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoSPAZIO BUONASERA
IndirizzoVia Carena 20 - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giuseppe Arnesano
Storico dell'arte e curatore indipendente. Laureato in Conservazione dei Beni Culturali all'Università del Salento e in Storia dell'Arte Moderna presso l'Università La Sapienza di Roma. Ha conseguito un master universitario di I livello alla LUISS Master of Art di Roma. Giornalista pubblicista, iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti dal 2011, collabora come critico d’arte con Artribune dal 2011. Nel settore della comunicazione culturale, dal 2013 a oggi, ha lavorato con la Soprintendenza Speciale del Polo Museale Romano, con la Fondazione Torino Musei e la Fondazione Carriero a Milano. Tra le mostre recenti è co-curatore del progetto “Studio e Bottega - Tradizione e Creatività nel segno dell’Arte”, ideato da Ilaria Gianni e realizzato negli spazi della Fondazione Pastificio Cerere di Roma.