Riflessioni sulla materia. Kensuke Koike a Venezia

Galleria A plus A, Venezia – fino al 6 maggio 2017. L’artista giapponese di stanza in Slovenia riunisce una serie di opere realizzate ad hoc per la mostra in Laguna. Dando vita a una suggestiva indagine sulla consistenza, fisica e visiva, della materia.

Kensuke Koike, To Wolf, Dark is the night, 2017, turntable, vynil, lights, foto Giacomo Cosua
Kensuke Koike, To Wolf, Dark is the night, 2017, turntable, vynil, lights, foto Giacomo Cosua

È un intrigante braccio di ferro percettivo quello messo in scena da Kensuke Koike (Nagoya, 1980) tra le pareti della Galleria A plus A di Venezia. Saltando da un genere all’altro – installazione, collage, fotografia –l’artista produce una sottile trama di crepe nell’immaginario visivo di chi osserva i suoi interventi, minandone la stabilità. Ecco allora che le fattezze universali del marmo perdono consistenza, cedendo spazio alla carta, pazientemente arrotolata a generare colonne autoportanti, ma abitate dal vuoto. Eppure l’inganno è manifesto, ben segnalato dai magneti e dalle increspature che imbrigliano la leggerezza cartacea. E se i nuovi collage mescolano la familiarità di una veduta aerea alla disturbante, ma rigorosa, presenza della geometria solida, l’installazione Dark is the Night punta un fascio luminoso su un giradischi impazzito, sormontato da una foresta di piccoli alberi in vinile, innescando una girandola selvaggia di suoni e riflessi. Un invito a prendere contatto con i propri sensi e le distanze da convinzioni granitiche, assecondando l’anelito a una metamorfosi ferina che percorre l’intera mostra.

Arianna Testino

Evento correlato
Nome eventoKensuke Koike - To wolf
Vernissage11/03/2017 ore 18
Duratadal 11/03/2017 al 03/05/2017
AutoreKensuke Koike
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoA PLUS A GALLERY
IndirizzoSan Marco 3073, 30124 - Venezia - Veneto
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Arianna Testino
Nata a Genova nel 1983, Arianna Testino si è formata tra Bologna e Venezia, laureandosi al DAMS in Storia dell’arte medievale-moderna e specializzandosi allo IUAV in Progettazione e produzione delle arti visive. Dal 2015 lavora nella redazione di Artribune. Attualmente dirige l’inserto cartaceo Grandi Mostre ed è content manager per il sito di Sky Arte, curato da Artribune. Nel 2012 ha pubblicato il saggio "Michelangelo Pistoletto. L'unione di vita, parole e opera" e nel 2016 "Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle" (con Marco Enrico Giacomelli).