Dal verosimile al vero. Fantasmi e fotografia a Torino

Guido Costa Projects, Torino – fino al 21 aprile 2017. L’inquietudine e il dubbio sull’esistenza dei fantasmi ben si addicono allo spazio della galleria torinese, che ha saputo con intelligente arguzia disporre per l’osservatore (più o meno scettico) un percorso di testimonianze scritte, fotografie e installazioni audio-video al confine tra esperimento scientifico ed estetico; tra un mondo reale e un (non) mondo ideale.

I materiali, raccolti per il terzo capitolo del ciclo dedicato all’immateriale, vanno dal 1860 ai giorni nostri e prendono corpo attorno al fenomeno degli spettri. Ogni opera è calata nel contesto storico e simbolico, senza alcun filtro: il punto di vista non è solamente misterico e avvincente, ma è soprattutto scientifico. L’immagine, distorta grazie a trucchi o riprodotta realisticamente, perdura nel dibattito tra vero, verosimile e falso, con uno spirito sempre rivolto ad apprezzare l’atmosfera parapsicologica così come la dimostrazione empirica. L’importante è “trasformare la realtà in un avvenimento straordinario”: riesce nell’intento l’indagine sulla prestidigitazione dei medium (colpisce l’installazione di Chiara Fumai, La donna delinquente), sulle energie che animano la materia (i documenti relativi alle sedute auratiche di Paul Fleury) e sulle figure “di spicco” come il celeberrimo Gustavo Rol e Fulvio Rendhell.

Federica Maria Giallombardo

Evento correlato
Nome eventoTo Repel Ghosts
Vernissage17/02/2017 ore 17
Duratadal 17/02/2017 al 21/04/2017
AutoriChiara Fumai, Simona Galeotti, Turi Rapisarda, John Beattie, Richard Boursnell, Eduard Isidore Buguet, Craig and George Falconer, Paul Fleury, William Hope, Frederick Hudson, Enrico Imoda, F.M.Parker, Fulvio Rendhell, Gustavo Rol, William Shew, Eugene Thiebault
Generiarte contemporanea, collettiva
Spazio espositivoGUIDO COSTA PROJECTS
IndirizzoVia Giuseppe Mazzini 24 - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Federica Maria Giallombardo
Federica Maria Giallombardo nasce nel 1993. Consegue il diploma presso il Liceo Scientifico Tradizionale “A. Avogadro” (2012) e partecipa agli stage presso l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Biella (2009-2012). Frequenta la Facoltà di Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Torino, laureandosi nel 2016 con una tesi di ricerca di Filologia Italiana sull’epistolario di Vittorio Alfieri. Partecipa come relatrice alla X edizione della Scuola di Alta Formazione “Cattedra Vittorio Alfieri” nel settembre 2016. Collabora con la Fondazione Centro Studi Alfieriani e con Palazzo Alfieri. È associata alla Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze. Scrive recensioni per la webzine «OUTsiders». In occasione di Artissima 2016, partecipa al progetto “Ekphrasis 21”. Collabora con diversi artisti, tra cui Giuseppe Palmisano, Massimo Brunello e Stefania Fersini, dei quali cura il portfolio e i comunicati stampa.