Frutta e gambe. Alicia Frankovich a Milano

Le Case d’Arte, Milano – fino al 30 maggio 2017. Lo spazio milanese presenta un progetto dell’artista neozelandese di stampe su carta. All’insegna dell’estetica pop, ma con una sensibilità green.

Alicia Frankovich. Frutta e Gambe. Installation view at Le Case d'Arte, Milano 2017
Alicia Frankovich. Frutta e Gambe. Installation view at Le Case d'Arte, Milano 2017

Il lavoro di Alicia Frankovich (Tauranga 1980; vive a Berlino) parte da un’ottica post-human in cui il corpo è soggetto d’indagine privilegiato. Presso Le Case d’Arte, già ospite nel 2008 di una sua performance, propone una serie di stampe dal forte impatto pop: sotto esame i “corpi” di alcuni frutti, ingranditi fino a perdere la loro riconoscibilità. Mele, banane e Schwarzwurzeln: “Esseri viventi in se stessi”, dice l’artista, “alludono così a lontane cosmologie, pelo di dalmata, pelle o gambe”. La trasformazione che prende vita nelle opere passa dal micro al macrocosmo del vivente e smantella la prospettiva antropocentrica, riposizionando l’uomo all’interno dell’ecosistema e criticandone gli effetti distruttivi. I mandarini che i visitatori sono invitati a mangiare, gettando poi le bucce a terra, si fanno così traccia tangibile del consumo.

Giulia Meloni

Evento correlato
Nome eventoAlicia Frankovich - Frutta e gambe
Vernissage27/02/2017 ore 18,30
Duratadal 27/02/2017 al 27/03/2017
AutoreAlicia Frankovich
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoLE CASE D'ARTE
Indirizzocorso di Porta Ticinese, 87 - 20123 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Meloni
Giulia Meloni nasce a Cagliari nel 1990. Dopo gli studi classici, migra a Roma, dove frequenta il corso di Progettazione e Arti Applicate all’Accademia di Belle Arti. Con una tesi in storia dell’arte contemporanea approda all’Accademia di Belle arti di Brera a Milano, dove attualmente frequenta il biennio specialistico di Visual Cultures e Pratiche Curatoriali.