Le prime immagini della grande mostra sui Marmi Torlonia a Villa Caffarelli di Roma

Siamo stati all’apertura in anteprima di Marmi Torlonia. Collezionare Capolavori, la grande mostra dedicata alla più prestigiosa collezione privata di sculture antiche al mondo, visitabile dal pubblico a partire dal 14 ottobre 2020. Ecco le immagini delle opere esposte in anteprima.

Marmi Torlonia. Collezionare Capolavori. La Mostra a Villa Zucchi di Roma. ph Massimiliano Tonelli
Marmi Torlonia. Collezionare Capolavori. La Mostra a Villa Zucchi di Roma. ph Massimiliano Tonelli

“Sono contento di essere qui, penso che sia una grande fortuna per me, ma credo per tutti noi e per tutti i visitatori di questa mostra, sperimentare che cosa è e cosa può essere stato il grandioso Museo Torlonia, allestito dal primo principe Alessandro Torlonia alla fine dell’Ottocento, mettendo insieme le collezioni di famiglia che lui stesso e il padre avevano raccolto”, ha dichiarato Salvatore Settis, curatore assieme a Carlo Gasparri dell’attesissima mostra Marmi Torlonia. Collezionare Capolavori, che sarà aperta al pubblico dal 14 ottobre 2021 al 29 giugno 2021 (di cui vi avevamo già più approfonditamente dato notizia qui).

Marmi Torlonia. Collezionare Capolavori. La Mostra a Villa Zucchi di Roma. ph Massimiliano Tonelli
Marmi Torlonia. Collezionare Capolavori. La Mostra a Villa Zucchi di Roma. ph Massimiliano Tonelli

VERSO UN MUSEO TORLONIA: LE PAROLE DI SETTIS E FRANCESCHINI

Il noto storico dell’arte ha proseguito sollevando la questione di un futuro Museo Torlonia per raccogliere l’incredibile collezione e mostrarla al pubblico anche oltre la mostra. Ricordiamoci che in mostra ci sono una novantina di opere, ma la collezione ne conta oltre 600! “È questa la promessa che noi dobbiamo mantenere ed è in funzione di questa promessa che la mostra è stata fatta. Credo che dobbiamo puntare a questa meta” dice Settis riferendosi al futuro Museo Torlonia “per giustificare anche la quantità di energie che abbiamo speso”. Un progetto che raccoglie il beneplacito del Ministro Dario Franceschini, che ha commentato: “Oggi si sta realizzando un percorso che accenderà l’attenzione del mondo intero, perché dopo decenni torneranno visibili opere che tolgono il fiato, capolavori assoluti a lungo celati”, aggiungendo inoltre dettagli sul futuribile museo, non più su un piano solo ipotetico. “La strada che si vuole intraprendere porta all’individuazione di un luogo a Roma, condiviso con gli eredi Torlonia, dove rendere visibili per sempre queste opere. Lo Stato è disponibile a dedicare luoghi e risorse adeguate a un simile museo”. E ha concluso: “in tal senso, una sede prestigiosa come Palazzo Rivaldi, per il cui restauro è già deliberato un finanziamento di 40 milioni di euro, si potrebbe prestare a ospitare la collezione Torlonia”. C’è da dire che di questo fantomatico museo si parla a Roma ormai da decenni senza venirne mai a capo. Vedremo se la realizzazione della mostra (un passo oggettivamente importante) possa davvero sbloccare una questione a dir poco annosa.

Marmi Torlonia. Collezionare Capolavori. La Mostra a Villa Zucchi di Roma. ph Massimiliano Tonelli
Marmi Torlonia. Collezionare Capolavori. La Mostra a Villa Zucchi di Roma. ph Massimiliano Tonelli

LA GRANDE MOSTRA DEI MARMI DI TORLONIA A ROMA

La mostra, che raccoglie 92 opere greco-romane selezionate dalla più prestigiosa collezione privata di sculture antiche al mondo – la Collezione Torlonia, appunto – è il risultato di un’intesa del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo con la Fondazione Torlonia. Su progetto d’allestimento di David Chipperfield Architects Milano, viene ospitata negli ambienti di Villa Caffarelli, riaperta al pubblico dopo oltre cinquant’anni, diventando la nuova sede dei Musei Capitolini. Ecco alcune immagini dell’esposizione.

– Giulia Ronchi

Evento correlato
Nome eventoI Marmi Torlonia. Collezionare Capolavori
Vernissage14/10/2020 no
Duratadal 14/10/2020 al 29/06/2021
CuratoriSalvatore Settis, Carlo Gasparri
Generearte antica
Spazio espositivoMUSEI CAPITOLINI
IndirizzoPiazza Del Campidoglio 1 - Roma - Lazio
EditoreELECTA
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Attualmente collabora con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne. Cura la rubrica “Le curatrici donne più influenti nel mondo” per Marie Claire e “Storie d’amore nella storia dell’arte” per Elle.