Cani al museo. Ecco i servizi di dog sitter a Uffizi, Vaticani, Torre di Pisa e Castel Sant’Angelo

Dopo l’Istituzione Bologna Musei che ha fatto da apripista, ora anche altri luoghi storici d’Italia si servono di servizi di intrattenimento dog-friendly per i propri visitatori. Questa volta grazie a un accordo con TripForDog.com

In Italia ci sono città più propense di altre ad accettare gli amici a quattro zampe nei propri luoghi d’arte, come ad esempio Milano all’Hangar Bicocca, Torino al Museo Nazionale del Cinema, al Museo Nazionale dell’Automobile e a Palazzo Madama, dove accettano cani di piccola taglia. E poi i Musei di Maremma che hanno lanciato il progetto Musei a 4 Zampe (musei da visitare insieme al proprio cane), a cui hanno aderito diversi centri espositivi, fra cui la Villa Sforzesca di Castell’Azzara, i musei minerari di Massa e Gavorrano e il Museo Archeologico di Saturnia. Ma è Bologna ad aver fatto da apripista al turismo culturale amico del cane: l’Istituzione Bologna Musei è, infatti, il primo sistema museale italiano a essersi dotato ufficialmente di un servizio di intrattenimento dog-friendly per i propri visitatori, grazie all’accordo con Bauadvisor, nuovo portale di comunicazione e servizi globali e innovativi dedicato al mondo dei cani e dei loro proprietari pensato per vivere tutti i giorni 24 ore su 24 insieme. Ora, però, anche altri musei si sono interessati a questo tipo di servizio.

TRIPFORDOG.COM: LA PRIMA AGENZIA DI VIAGGI A QUATTRO ZAMPE

TripForDog.com, la prima agenzia di viaggi a quattro zampe che negli ultimi 6 anni ha portato in vacanza oltre un milione famiglie “allargate”, ne ha fiutato il potenziale e ha stretto un accordo con i cinque luoghi storici e rappresentativi dell’Italia – a Firenze con gli Uffizi, la galleria dell’Accademia e il Duomo, a Roma con i musei Vaticani e Castel Sant’Angelo, a Pisa per vistare la torre e a Pompei per vedere gli scavi – per offrire servizi di dog sitter. “Abbiamo selezionato delle persone che per lavoro si occupano di cani”, spiega Marco Fabris, Ceo e fondatore di Tripfordog.com, l’agenzia di viaggi a quattro zampe. “Sono esperti che sanno come farli giocare in sicurezza e anche farli riposare quando serve. Si organizzano per farli stare in posti dove c’è ombra, sempre alla ricerca del loro benessere. Io stesso ho un cane, Mela, nominata presidente onorario di TripForDog.com, e conosco bene le loro esigenze. Grazie al servizio di TripForDog.com i nostri amici ci aspetteranno scodinzolanti all’uscita del museo”. Vediamo questi servizi nel dettaglio…

-Claudia Giraud

1. ROMA: MUSEI VATICANI E CAPPELLA SISTINA

Musei Vaticani con cani

Osservare i famosi affreschi di Michelangelo nella Cappella Sistina, compresa la Creazione di Adamo sul soffitto. Ritagliarsi del tempo per visitare le Stanze di Raffaello, la Galleria delle carte geografiche e la Deposizione di Caravaggio. Saltare la coda dei Musei Vaticani. Tutto questo mentre un dog sitter certificato di fiducia preleverà il cane all’ingresso, si prenderà cura di lui durante la visita ai Musei, la Cappella Sistina e lo riporterà all’uscita dopo 4 ore.

https://www.tripfordog.com/

2. FIRENZE: UFFIZI, GALLERIA DELL’ACCADEMIA E MUSEO DEL DUOMO

Il David Michelangelo con cane

Per gli appassionati di arte e storia non c’è luogo più speciale da visitare della Galleria degli Uffizi a Firenze. Aperta al pubblico dal 1765, questa ex sede delle magistrature sulle rive dell’Arno accoglie due milioni di turisti all’anno. Un Dog Sitter si prenderà cura del cane mentre una Guida illustrerà le meraviglie fiorentine. “Il servizio solo per la galleria degli Uffizi sarà attivo da metà settembre”, si legge nella presentazione, “al momento è possibile acquistare un pacchetto con tre musei, una guida e il pernottamento. TripForDog.com, infatti, ha pensato anche alla sistemazione per la notte, in un B&B in pieno centro”.

https://www.tripfordog.com/

3. ROMA: CASTEL SANT’ANGELO

Castel Sant’Angelo con cane

Una visita a Castel Sant’Angelo è un viaggio incredibile nella storia di Roma. Quello che un tempo ospitava i resti dell’Imperatore Adriano (e degli altri imperatori fino a Caracalla) è adesso una delle migliori attrazioni di Roma. Ora è possibile godersi delle splendide vedute dall’alto sulla Città Eterna e tornare indietro al tempo della storia romana mentre un dog sitter si prende cura del cane.

https://www.tripfordog.com/

4. LA TORRE DI PISA

Torre di Pisa con cane

La torre pendente di Pisa è una delle attrazioni più famose d’Italia, conosciuta per la sua iconica inclinazione. Costruita in un arco di 199 anni, la torre risale originariamente al 1173, durante un periodo storico particolarmente fiorente per la città. Attirando più di un milione di visitatori ogni anno, la torre non fu visitabile tra il 1990 e il 2001 per ragioni di sicurezza. Dopo un decennio di rinnovi, è ora nuovamente in grado di ospitare visitatori al suo interno per i secoli a venire. Anche qui è possibile saltare la coda e visitare la Torre di Pisa mentre un dog sitter si prenderà cura di lui.

https://www.tripfordog.com/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).