Musei chiusi? A Napoli le opere esposte per la città grazie al Museo Archeologico Nazionale

Dopo la fortunata mostra Fuga dal Museo, ospitata nel 2019 al MANN di Napoli, gli scatti di Dario Assisi e Riccardo Maria Cipolla vengono riproposti nella Galleria Principe e nelle vetrine dei negozi del centro. Ecco le iniziative di MANN per la Città.

Fuga dal Museo, MANN Napoli
Fuga dal Museo, MANN Napoli

Continuano gli sforzi del MANN – Museo Archeologico Nazionale di Napoli per portare l’arte al di fuori delle proprie mura, a seguito della serrata dei musei imposta dal dpcm del 3 novembre, che continua tutt’ora. Dopo l’illuminazione dello storico palazzo di Piazza Museo, organizzata in concomitanza delle festività natalizie, il direttore Paolo Giulierini ha deciso di riproporre e installare per la città di Napoli gli scatti di Dario Assisi e Riccardo Maria Cipolla, già protagonisti della mostra ospitata nel 2019 nella sala del Toro Farnese del MANN Fuga dal Museo.

Fuga dal museo le opere sotto Galleria Principe di Napoli MANN
Fuga dal museo le opere sotto Galleria Principe di Napoli MANN

FUGA DAL MUSEO: IL MANN PER LA CITTÀ

Il successo della mostra Fuga dal Museo era stato decretato dalla fervida immaginazione degli autori Dario Assisi e Riccardo Maria Cipolla, che attraverso la tecnica del fotomontaggio avevano dato vita a un universo parallelo in cui le statue antiche custodite al Museo Archeologico Nazionale, stanche di “stare in posa”, si staccavano dai propri piedistalli per girare a piede libero nella città di Napoli, ritratta attraverso i suoi luoghi iconici. Un’operazione ironica e giocosa che ora è visibile sotto la Galleria Principe, nel cuore della città, in cui le immagini sono riprodotte su grandi totem di grandezza 2X1m e disposti in modo circolare. Parallelamente, i Negozi Amici – una rete voluta dal museo per essere più vicino e sostenere gli esercizi commerciali – esporranno l’opera originale o la sua riproduzione: si tratta dei negozi di via Pessina sino a Piazza Dante, via Costantinopoli, via Santa Teresa degli Scalzi, via Broggia, via Conte di Ruvo.

 

Fuga dal Museo, Allegra famiglia, MANN Napoli
Fuga dal Museo, Allegra famiglia, MANN Napoli

IL MANN PER LA CITTÀ: ANCHE I FUMETTI DI COMIX PER NAPOLI

Parallelamente, il MANN promuove anche un’altra iniziativa destinata agli spazi esterni, questa volta legata al mondo del fumetto: dodici tavole del calendario 2021, realizzato dalla Scuola Italiana di Comix, sono riprodotte sul rivestimento dei cantieri del Museo e vengono illuminate dai fasci di luce dell’edificio di sera. L’intento alla base del lavoro è quello di ispirarsi alle figure dell’antichità per capire le sfide del presente: così, la Scuola del fumetto diretta da Mario Punzo ha trovato nel personaggio di Ercole un eroe dei nostri tempi, alle prese con le grandi battaglie del terzo millennio per difendere l’umanità ed il pianeta: un messaggio che, durante la pandemia, si innesta in coerenza con l’indagine sull’attualità condotta in precedenza dalle mostre del MANN, come Mito e natura e Capire il cambiamento climatico. Infine, come regalo di Natale, il MANN propone l’abbonamento annuale al museo OpenMANN, al prezzo ridotto di 10 euro per adulti e 15 per famiglie, attraverso la promozione Regalati un viaggio nella storia; e fa sapere che ai vecchi abbonati sarà data la possibilità di recuperare il tempo perso a causa dell’emergenza Coronavirus.

Fuga dal Museo, Cane che annusa, MANN Napoli
Fuga dal Museo, Cane che annusa, MANN Napoli

IL MANN PER LA CITTÀ: LE PAROLE DI GIULIERINI

Dopo l’illuminazione della facciata, partiamo con le iniziative ‘Il MANN per la città’ per diffondere, anche fisicamente, per le strade del centro storico di Napoli, un messaggio di bellezza. Crediamo che colorare le nostre strade con i segni dell’arte voglia dire ritrovare attorno a noi un senso forte di comunità”, ha commentato Paolo Giulierini, Direttore del MANN. “In particolare, nel quadro di una convenzione attivata in forma sperimentale lo scorso agosto con il Consorzio Centro Commerciale Museo, che ha dato vita ad un primo nucleo di 40 ‘Negozi amici’ del Mann, è stato definito un programma di attività miranti a rafforzare sempre più l’identità di della zona, da sempre chiamata ‘museo’, la sua attrattività e qualità della vita. Un impegno quello per la valorizzazione della Galleria Principe di Napoli e in generale per la costruzione del quartiere della cultura, che già vede da alcuni anni tra i protagonisti il Mann insieme all’amministrazione comunale e alla rete d’impresa Galleria Principe di Napoli e ci è parso doveroso implementare in un periodo estremamente difficile per tutti”. E ha concluso, “le iniziative messe in campo vogliono testimoniare affezione e vicinanza alle realtà commerciali del territorio e soprattutto alle botteghe artigiane, ai negozi così detti di prossimità e a gestione familiare, nel segno di una identità territoriale che oggi più che mai deve essere preservata per poter tornare presto a crescere e dare i suoi frutti in termini di rilancio economico”.

– Giulia Ronchi

https://www.museoarcheologiconapoli.it/it/

ACQUISTA QUI la guida del Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Dati correlati
AutoreDario Assisi
Spazio espositivoMANN - MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE
IndirizzoPiazza Museo Nazionale 19 - Napoli - Campania
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Ha collaborato con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne.