Outdoor Festival a Roma. Immagini in anteprima dalla rassegna di street art

Settima edizione per la rassegna che si tiene nelle ex caserme di via Guido Reni. Con quattordici artisti da tutto il mondo e un mese di eventi a tema, tra talk e concerti

L'intervento dello spagnolo Felipe Pantone all'Outdoor Festival di Roma. Foto di Lucilla Loiotile
L'intervento dello spagnolo Felipe Pantone all'Outdoor Festival di Roma. Foto di Lucilla Loiotile

Non comincerà prima di qualche giorno – opening fissato il 1 ottobre – ma noi vi mostriamo fin da ora come si presentano quest’anno gli ambienti delle ex caserme di via Guido Reni a Roma, sede per tutto il mese di ottobre della settima edizione dell’Outdoor Festival. Una rassegna dedicata in via esclusiva alla street art e alla cultura urban, espressa attraverso i lavori di quattordici artisti in rappresentanza di sette nazioni de mondo, ma raccontata anche attraverso un ricco cartellone di programmi collaterali, che spaziano dai talk ai concerti, dagli eventi food ai mercatini vintage, fino alle proiezioni cinematografiche. Una grande festa underground, insomma, in una parte di quei 35mila metri quadrati fronte MAXXI che il Progetto Flaminio, bandito dall’allora giunta Marino, dovrà trasformare per opera dello Studio 015 nella Città della Scienza.

UN PROFILO ISTITUZIONALE
Il carattere più innovativo dell’edizione 2016 (lanciata da un titolo programmatico Beyond) sta forse nella capacità del festival di fare sistema, coinvolgendo partner istituzionali da tutto il mondo, secondo un format che non è forse azzardato paragonare a quello delle biennali d’arte tradizionali. Si usa non a caso il termine di “padiglione”, associato alle diverse nazionalità degli artisti ospiti, spesso protagonisti di progetti presentati e prodotti da enti che operano nei Paesi di provenienza. Ecco allora che la presenza del francese Honet nasce grazie alla collaborazione con l’Institut Français Italia, mentre quella dei collettivi russi Kuril Chto e Tundra si concretizza con il supporto dello Street Art Museum di San Pietroburgo. E via dicendo, per un catalogo di partner che passa dalle ambasciate di Spagan e Norvegia al Festival Asalto di Saragozza, arrivando al Nuart Festival della di Stavanger e al Forum Austriaco di Cultura.

LA FOTOGALLERY IN ANTEPRIMA
Nella nostra fotogallery, in anteprima, le prime immagini dei lavori realizzati per Outdoor 2016: ecco le allucinogene quinte architettoniche reinventate dall’italiano Joys e dallo spagnolo Felipe Pantone, che reinterpretano lo spazio con pattern cromatici che forzano le leggi della percezione creando incredibiloi effetti di straniamento; ed ecco le rivendicazioni politiche di Vlady, le fotografie undergorund di Alex Fakso, il amstodontico intervento “in negativo” di Mobstr

1 – 31 ottobre 2016
Outdoor Festival 2016
Ex Caserma di Via Guido Reni
Roma, via Guido Reni 7
www.out-door.it

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.