Australia superstar dell’architettura mondiale. Dopo l’University of Technology griffata Frank Gehry, arriva l’Australia Forum di Doriana e Massimiliano Fuksas

Nuovo successo oltreoceano per Doriana e Massimiliano Fuksas, premiati all’unanimità da una giuria di 9 membri nel concorso preliminare internazionale per la realizzazione dell’Australia Forum, a Canberra, dove saranno affiancati nell’ideazione e nella gestione esecutiva dai local architects Guida Moseley Brown. Australia che si conferma in un momento di grande dinamismo architettonico, dopo l’inaugurazione a […]

Nuovo successo oltreoceano per Doriana e Massimiliano Fuksas, premiati all’unanimità da una giuria di 9 membri nel concorso preliminare internazionale per la realizzazione dell’Australia Forum, a Canberra, dove saranno affiancati nell’ideazione e nella gestione esecutiva dai local architects Guida Moseley Brown. Australia che si conferma in un momento di grande dinamismo architettonico, dopo l’inaugurazione a Sydney della scuola della University of Technology griffata Frank Gehry. Un enorme centro multifunzione da 27mila metri quadri da eseguire, entro il 2020, nel cuore della capitale australiana, nel triangolo tra Capital Hill, City Hill e Russell Hill. Un Auditorium da 3mila posti, un’area espositiva di 8mila mq, aree di incontro, ballroom da 1500 posti a sedere, uffici, magazzini, negozi e un Centro per il Dialogo, progettato separatamente dalla struttura principale, ma a lei “linkato” grazie alla copertura comune.
Il polo congressuale è pensato come un volume morbido e trasparente, che si inserisca armonicamente nel paesaggio circostante, riflettendolo. Flessibile, sperimentale e contemporaneo, l’intervento è considerato dal Governo nodale e prioritario nello sviluppo infrastrutturale ed economico dell’intera area. Per questa ragione sta esplorando una serie di modelli di finanziamento di gestione pubblico/privata che porteranno a concludere i lavori in tempi brevi e senza sprechi. Un modello virtuoso, da prendere ad esempio, sommato all’eleganza per i dettagli e all’esperienza tecnologica propria dell’eccellenza italiana nel mondo.

– Giulia Mura

 

 

CONDIVIDI
Giulia Mura
Architetto specializzato in museografia ed allestimenti, classe 1983, da anni collabora con il critico Luigi Prestinenza Puglisi presso il laboratorio creativo PresS/Tfactory_AIAC (Associazione Italiana di Architettura e Critica) e la galleria romana Interno14. Assistente universitaria, curatrice e consulente museografica, con una forte propensione all'editoria e allo sviluppo di eventi e progetti culturali, per il magazine PresS/T letter e per il format Archilive ha curato una rubrica sui libri d'architettura. È stata caporedattrice per la rivista araba Compasses e da anni collabora come freelance per testate italiane e straniere; con continuità è presente nella versione online e onpaper di Artribune. È co-founder di Superficial, studio creativo di base a Roma che si occupa di ricerca e sviluppo di progetti incentrati su: comunicazione, immagine, architettura, design, cultura, eventi, branding.